Ruby processo niente stop. Elezioni non sono un impedimento - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Ruby processo niente stop. Elezioni non sono un impedimento

La difesa di Silvio Berlusconi ha chiesto al tribunale di Milano di sospendere il processo sul caso Ruby. L’avvocato Niccolò Ghedini ha formalizzato l’istanza, ricordando che sono stati depositati tutti i simboli elettorali e spiegando che per i capi della coalizione è aperta la campagna elettorale. I giudici hanno però respinto l’istanza, così come è stata respinta anche la richiesta di legittimo impedimento per il leader del Pdl.Il dibattimento quindi è proseguito. La giovane marocchina si è presentata in aula a Milano dove doveva essere ascoltata come testimone parte offesa, ma per un accordo tra accusa e difesa la ragazza non sarà sentita. Il tribunale, come avevano chiesto i legali dell’ex premier, ha acquisito i verbali delle dichiarazioni rese dalla ragazza agli inquirenti. Silvio Berlusconi “non è il segretario politico nazionale del partito, perché è Alfano, e non è nemmeno il candidato premier”, aveva detto il pm Ilda Boccassini chiedendo ai giudici del caso Ruby il rigetto delle istanze della difesa sul legittimo impedimento per oggi e di carattere generale per la campagna elettorale.

email