CIVITAVECCHIA/Al porto leader religiosi da tutto il mondo si riuniscono per parlare di pace - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

CIVITAVECCHIA/Al porto leader religiosi da tutto il mondo si riuniscono per parlare di pace

porto_civitavecchia2Lunedì 30 settembre alle ore 18 nella sala convegni dell’autorità portuale di Civitavecchia, si terrà il forum internazionale organizzato dalla Comunità di S. Egidio, dalla diocesi di Civitavecchia e Tarquinia e dall’autorità portuale. I leader delle religioni mondiali provenienti da tutti i continenti si confronteranno, in una grande conferenza pubblica con oltre 400
rappresentanti delle grandi religioni ed esponenti della vita politica e culturale provenienti da 60 Paesi, sui temi del dialogo e della pace.
L’iniziativa nasce nel contesto del XXVII incontro internazionale per la pace, promosso dalla comunità di Sant’Egidio,
che si svolgerà a Roma dal 29 settembre al 1° ottobre.”Il coraggio della speranza. Religioni e culture in dialogo” è il tema centrale del forum che sarà presieduto dal vescovo Luigi Marrucci dalla diocesi di Civitavecchia e Tarquinia e metterà a confronto leader religiosi cristiani, musulmani, ebrei e zoroastriani insieme ad un’attivista della primavera araba in Tunisia.
All’incontro interverranno: Pasqualino Monti, presidente dell’autorità portuale di Civitavecchia Fiumicino e Gaeta, Alison L. Boden, della chiesa protestante e decano dell’istituto per le religioni della Princeton University; Homi Dhalla, presidente della “fondazione mondiale culturale zoroastriana”, proveniente dall’India; Aaron Malinsky, rabbino di Anversa; Mohammed Esslimani, teologo islamico provenente dall’Egitto; Gwenole’ Jeusset, frate francescano residente in Turchia; Slaheddine Jourchi, attivista per i diritti umani proveniente dalla Tunisia; Angelo Romano, prete della comunità di Sant’Egidio

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login