VITERBO/In arrivo sulle strade della Provincia il sistema Tutor - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

VITERBO/In arrivo sulle strade della Provincia il sistema Tutor

tutorIl Piano Nazionale della Sicurezza Stradale ha sottolineato come il tasso di mortalità italiano sia superiore alla media della Unione Europea.

Per questo motivo, la Provincia di Viterbo ha finanziato la realizzazione di rotonde per migliorare la sicurezza degli incroci, ha finanziato la messa in sicurezza degli incroci con la messa in opera di illuminazione sugli incroci a maggior rischio e ha messo in campo interventi strutturali sempre sugli incroci che rappresentano i punti di maggior incidenza degli incidenti.

La Provincia inoltre, in collaborazione con la giunta, ha deciso di installare, almeno in via sperimentale, il già noto sistema di rilevamento “Tutor”, che misura la velocità media di percorrenza di un tratto di una determinata strada. Il sistema, già utilizzato in altre arre (oltre che in numerosi tratti autostradali), ha dato ottimi risultati come educazione, repressione e dissuasione agli utenti della strada su ampi tratti di strada.

La relazione del Dirigente del Settore 9° Viabilità ha individuato nelle strade provinciali SP l Cimina, SP 2 Tuscanese, SP 5 Teverina, SP 5bis Variante di Canepina, SP 8 Verentana, i luoghi maggiormente indicati per la collocazione dei tutor.

La Giunta ha deciso, pertanto, di attivare il servizio sperimentale, per il reperimento di dati ed informazioni sui flussi del traffico veicolare da cui poter procedere alla stima per la base d’asta necessaria alla procedura di individuazione dell’operatore economico cui affidare la eventuale gestione dei suddetti dispositivi.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login