CALCIO/Juve; Tevez c’è ed è pronto a giocare con la Roma - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

CALCIO/Juve; Tevez c’è ed è pronto a giocare con la Roma

tevezLa Juventus inizia il 2014 con una buona notizia. Carlitos Tevez è tornato dall’Argentina e nel pomeriggio si è allenato con i compagni. Un sospiro di sollievo per Antonio Conte, che potrà contare sull’attaccante nello scontro diretto di domenica contro la Roma. L’Apache era rimasto per due giorni a Buenos Aires accanto alla moglie Vanesa, incinta di sette mesi e ricoverata in ospedale d’urgenza. Per questo motivo la società bianconera aveva concesso al giocatore un permesso senza limiti di tempo. L’emergenza, però, è rientrata: Tevez è arrivato a Torino nella notte e poco dopo le 14 si è presentato al centro sportivo di Vinovo per l’allenamento. «È stata dura lasciare la mia famiglia – ha scritto il giocatore su twitter – salendo su un aereo, sapendo che non era tutto a posto. Ma ho una moglie che è una donna di ferro e figlie tanto belle che mi danno la forza di venire a Torino e allenarmi per essere pronto per la partita di domenica». Contro i giallorossi, dunque, Conte dovrebbe così poter schierare la formazione migliore. Anche Andrea Pirlo, infatti, continua a fare progressi. Il regista è ormai sulla via del completo recupero: la sua situazione verrà monitorata attentamente, da qui a domenica, ma sono decisamente lievitate le possibilità che sia regolarmente in campo. Chi tra poco, invece, potrebbe indossare una maglia diversa da quella bianconera è Paolo De Ceglie. Venerdì aprirà ufficialmente la sessione invernale delle trattative, ma già domani potrebbero arrivare novità sul futuro dell’esterno sinistro cresciuto nel settore giovanile bianconero. Il club di corso Galileo Ferraris, infatti, dovrebbe incontrare il Genoa, interessato al ventisettenne valdostano per ovviare alla partenza di Antonelli, destinato al Napoli. Da definire l’eventuale formula: il club di Preziosi vorrebbe il prestito, la Juve la comproprietà o la cessione definitiva. Quella rossoblù non è l’unica possibilità per De Ceglie, visto che sulle sue tracce c’è anche il Sassuolo. Insieme a quella del terzino, nei prossimi giorni verranno valutate anche le posizioni di Peluso (piace anche lui al Sassuolo e al Livorno) e di Padoin. Dovrebbero invece restare Vucinic e Quagliarella: piacciono a diversi club, anche all’estero, ma al momento Marotta non ha ricevuto offerte tali da lasciarli partire. Capitolo acquisti. Sembrerebbe complicarsi la pista che porta a Menez. Il francese del Paris Saint Germain è da tempo sotto osservazione da parte dei dirigenti juventini e potrebbe rappresentare, già per questa finestra di mercato, la situazione ideale, tecnicamente e tatticamente, per completare il reparto degli esterni e garantire a Conte la possibilità di variare sistema di gioco. Da Oltralpe arriva però la frenata dell’agente del giocatore. «Perchè Jeremy dovrebbe lasciare Parigi? – si è domandato Jean-Pierre Bernes, in un’intervista al quotidiano L’Equipe -. Non ci sono motivi per cambiare squadra; al Psg le cose possono girare molto bene e a suo favore».

 

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login