Proposte salentine, tipicità garantita - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Proposte salentine, tipicità garantita

Donato Perrone, chef e proprietario della pasticceria

Donato Perrone, chef e proprietario della pasticceria

Un locale piccolo, ma molto accogliente e amichevole, ubicato in Via Lago Tana 51,  nel quartiere Salario (conosciuto come “Quartiere Africano”) della capitale, a pochi passi dalla Metro B1 LIBIA. La pasticceria è frequentata dai romani ma anche da numerosi pugliesi, soprattutto salentini, che risiedono all’ombra del Cupolone per lavoro o per studio e che qui ritrovano un po’ dei profumi e dei sapori di casa.

Il proprietario, Donato Perrone, diplomato alla Scuola Alberghiera di Otranto, è simpaticissimo e disponibile a scambiare due parole con tutti i clienti, con l’entusiasmo e la professionalità che caratterizza il popolo salentino.

Chi entra ha difficoltà a resistere al pasticciotto, oppure alle carteddhate, ai mostaccioli, ai cornetti leccesi, o – per parlare di salato – rustici, calzoni fritti, guanciali, pittule.

Lo stesso quartiere è pieno di salentini. Lo si capisce appena entrano, ancora prima che  iniziano a parlare.

Il locale unisce professionalità, passione, competenza e qualità. Chi entra nella pasticceria salentina non può “accontentarsi” di scegliere un dolce piuttosto di un salato. Al cliente viene spiegata la caratteristica di ogni singolo prodotto, è consigliato, indirizzato, ma soprattutto volontariamente obbligato ad assaggiare qualche prodotto tipico, a prescindere dal suo acquisto. In un modo o nell’altro non si esce mai a mani (o a pance) vuote. Anche i romani apprezzano i prodotti del Salento. Chi entra chiede sempre di Donato, lo chef, per ringraziarlo, salutarlo, raccontargli della festa o del catering. Poi si parla di tutto. Attraverso i prodotti tipici, i clienti conoscono qualcosa di più del Salento, i suoi sapori, i suoi gusti.

Donato Perrone è sempre al lavoro. E quando non è dietro ai dolci o ai forni, è davanti al suo tablet, nella pagina FB a postare foto di dolci e salati che vengono condivise e moltiplicate da tanti nuovi futuri clienti. E il passaparola funziona. Donato è un fiume in piena di idee.

Il pasticciotto "LEI"

Il pasticciotto “LEI”

Per la festa della donna ha creato “il pasticciotto mimosa”. Bisogna tener presente che nel Salento la mimosa  si fa con crema pasticcera e ananas. In questo modo vengono fuse due culture in un unico prodotto. Una tradizione innovativa di due dolci storici salvaguardano forme e gusto.

Per par condicio, dal momento che non esiste la festa dell’uomo (ma solo quella del papà), ecco allora un altro pasticciotto per l’uomo con l’aggiunta dell’amarena, che a Donato piace molto.

Da qui l’idea di abbinarli e venderli inieme.

Nascono così il pasticciotto LUI e LEI.

L’abbiamo provato per voi… sono buonissimi e leggeri. Si sente la caratteristica della mimosa, ma l’ananas rende ugualmente il pasticciotto leggero e friabile.

Vale la pena di andare a fargli visita. Se andate a nome del Corriere di Roma, l’assaggio è doppio e il trattamento è speciale.  – Francesco Vitale – 

PASTICCERIA SALENTINA
Via Lago Tana, 51 (MB1 LIBIA)

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login