DIETRO I FATTI/Lo strano 25 aprile di Marino a Piazza Venezia - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

DIETRO I FATTI/Lo strano 25 aprile di Marino a Piazza Venezia

Nel comunicato non si dice che il sindaco farà da cornice all’atto istituzionale del Presidente, ma che avverrà l’esatto contrario, sarà Napolitano ad assistere Ignazio Marino. Tanto di cappello al primo cittadino della Capitale. Peccato che le cose non siano andate così

IGNAZIO-MARINO-facebookVa letto così come è arrivato sui cellulari dei cronisti accreditati in sala stampa al Campidoglio: AGENDA SINDACO IGNAZIO MARINO VENERDI’ 25 APRILE – Ore 9.15 – Il sindaco di Roma Ignazio Marino, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, depone una corona al milite ignoto in occasione della festa della Liberazione. Altare della Patria, piazza Venezia. Leggere bene, non si dice che il sindaco farà da cornice all’atto istituzionale del Presidente, ma che avverrà l’esatto contrario, sarà Napolitano ad assistere Ignazio Marino. Tanto di cappello al primo cittadino della Capitale. Peccato che le cose non siano andate così. La Rai ha fatto una diretta tv sulla cerimonia, e si è visto benissimo chi era il protagonista, l’inquilino del Colle, ovvio. Dietro il ministro della difesa, il premier, una pletora di divise. Di Marino nemmeno l’ombra. Nemmeno citata la sua presenza. Possibile? Forse tutti i telespettatori hanno visto male. Postilla. Nel programma quotidiano le agenzie segnalavano in Piazza Venezia anche la presenza del presidente della Regione Zingaretti. Stessa fine, desapareicido. (G.T.)

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login