Rifiuti, Marino: "287 interventi di pulizia straordinaria" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Rifiuti, Marino: “Roma fuori dall’emergenza”. E gli assenteisti dell’Ama diminuiscono

rifiuti-roma1Nessuna emergenza. Roma è tornata alla normalità, senza essere più affogata dai sacchetti che straripano dai cassonetti. Lo dice, più che convinto, il sindaco di Roma, Ignazio Marino. Un annuncio che arriva proprio in una conferenza stampa ad hoc, convocata qualche ora fa.  Così, a meno di un mese dall’inizio del piano straordinario di intervento, dal Campidoglio partono le rassicurazioni sulla raccolta e sullo smaltimento della spazzatura in città. Parole che arrivano a meno di 24 ore dal tour fatto proprio dallo stesso Marino, che, in giro per la Capitale, si era beccato anche qualche rimprovero dai cittadini stanchi di una situazione emergenziale che va avanti almeno dallo scorso dicembre.

Le trenta squadre Ama, due per ogni Municipio, ciascuna composta da due operatori con un mezzo a vasca, sono intervenute sulle situazioni di criticità segnalate agli indirizzi email dedicati dei rispettivi Municipi. Gli interventi hanno riguardato, in particolare, la rimozione di rifiuti accumulati intorno ai cassonetti stradali, la bonifica di micro-discariche abusive da materiali ingombranti e rifiuti speciali, il riposizionamento di contenitori rovesciati. In totale sono 287 le operazioni straordinarie effettuate.

“La situazione – aggiunge l’assessore all’Ambiente Estella Marino – è sotto controllo. Fino a 100 lavoratori Ama sono stati dedicati alla verifica sul campo dei servizi svolti dagli operatori ecologici e sono state controllate 12.800 postazioni di conferimento dei rifiuti su un totale di 19 mila, concentrandosi soprattutto sulle criticità segnalate nelle scorse settimane in alcuni quadranti della città”. Tante anche le contravvenzioni: nei primi 7 mesi dell’anno i verbali sono 1653 Adesso bisognerà potenziare tutti gli impianti, per evitare di ricadere nella trappola rifiuti.

Torna invece sulle assenze ingiustificate l’amministratore delegato della municipalizzata, Daniele Fortini.
“Abbiamo recuperato 152 operai ogni giorno e questo significa 6 mila ore in più alla settimana di lavoro e il beneficio si vede – spiega l’ad – . Siamo, quindi, passati dal 19% di assenteismo a gennaio a sotto il 15%. Entro fine anno arriveremo al 12%, che è la media comparto del settore, portando a lavorare 400 operai in più rispetto a quelli trovati a gennaio. E’ un impegno che proseguirà”. I cittadini, però, non sono ancora del tutto convinti. Le promesse sono le stesse dello scorso Natale, quando i maiali bivaccavano tra i sacchetti.

“Dal 31 luglio poi un’ordinanza del sindaco Ignazio Marino autorizza Ama ad utilizzare il tritovagliatore mobile installato nel suo stabilimento di Rocca Cencia. In attesa dell’autorizzazione regionale definitiva, l’ordinanza dispone la messa in esercizio dell’impianto mobile arrivato lo scorso 21 luglio. L’impianto – ha spiegato il Presidente di Ama Daniele Fortini – potrà trattare, all’occorrenza, 200 tonnellate di rifiuti indifferenziati al giorno”.

Fortini ha anche aggiunto che “Roma Capitale, secondo me, avrebbe diritto ad un rimborso da Colari (la società del patron della discarica di Malagrotta Manlio Cerroni). Rimborso di qualche centinaia di milioni. Comunque la massa debitoria, ad oggi accertata, non supera i 60 mln di euro e stiamo provvedendo, proprio in questi giorni a recuperare una parte di questo indebitamento”. Ed ha ancora aggiunto: ”Confidiamo entro la fine del mese di agosto di dare a Colari 30 dei 60 mln e speriamo inoltre entro la fine dell’anno di poter azzerare il debito”.

email




2 Risponde a Rifiuti, Marino: “Roma fuori dall’emergenza”. E gli assenteisti dell’Ama diminuiscono

  1. bertino83 5 agosto 2014 a 19:12

    caro sig.Sindaco vuole risparmiare soldi, si convinca ad utilizzare i lavoratori di Romamultiservizi,chi le sta scrivendo è uno di quelli fottuti da parentopoli.

  2. Pingback: AFFRETTATEVI A CONDIVIDERE – PUÒ ESSERE LA FINE PER BRUNO VESPA: QUELLO CHE SI È SCOPERTO È ALLUCINANTE – Il Fatto Dal Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *