Armi e droga a casa di una parente: 26enne arrestato per spaccio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

San Basilio, arrestato 26enne: nascondeva armi e droga a casa di un’anziana parente

armi e drogaUsava l’appartamento di un’anziana parente come deposito per le sue attività illecite. A mettere fine all’attività di spaccio di cocaina di un 26enne di San Basilio gli agenti di polizia, dopo un fermo per un controllo stradale in via Maiella, zona Città Giardino. Il conducente ha tentato la fuga,  ma è stata bloccato e controllato. Sotto il sedile del guidatore, gli agenti hanno rinvenuto un sacchetto con cinque dosi di cocaina pronte per lo spaccio, identiche per peso e confezionamento, per un peso complessivo di circa 4 grammi. Il rinvenimento della droga ha fatto scattare gli ulteriori accertamenti. In un borsello i poliziotti  hanno trovato una somma di oltre 1.000 euro e altri 700 sotto il sedile  dell’auto lato passeggero, oltre a due mazzi di chiavi.  L’uomo è stato accompagnato negli uffici del Commissariato per le ulteriori indagini. La perquisizione a casa inevitabile: nella sua camera da letto gli agenti hanno trovato altro danaro contante nonché materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Il secondo mazzo di chiavi ha portato gli investigatori all’appartamento di un anziana parente, dove erano nascosti 8 sacchetti di plastica contenenti 90 involucri di cocaina per un peso complessivo di 180 grammi e,  in un cuscino del salotto, un involucro contenente  32 proiettili calibro 9. Sempre nello stesso appartamento, ben celato in una scatola elettrica della camera da letto, i poliziotti hanno trovato un panetto di cocaina del peso di 720 grammi e, nascosto sotto  il materasso, un quaderno con numerosi nomi e cifre in cui era annotata l’attività di spaccio, oltre alla somma di quasi 3.800 euro. In totale, pertanto, durante le perquisizioni gli agenti hanno ritrovato e sequestrato circa 900 grammi di cocaina e una somma di oltre 10.000 euro in contanti, ritenuta verosimilmente provento dell’attività illecita. A conclusione delle indagini, per il giovane  è scattato l’arresto per il reato detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente nonché per il possesso del munizionamento da guerra.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login