Fori Imperiali, Marino: "Lavoriamo per storia". Tassisti: "Inquiniamo di meno" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Fori Imperiali pedonali, Marino: “Lavoriamo per la storia”. I tassisti: “Inquiniamo meno dei bus”

fori imperiali pedonali-2«Io credo che noi dobbiamo lavorare in una dimensione che non è quella dei prossimi 6 o 18 mesi, ma dobbiamo lavorare in una dimensione che costruisca una nuova Capitale d’Italia con delle caratteristiche per i prossimi 50-100 anni, ed è evidente che bisogna distinguere la cronaca, di cui si parlerà per qualche giorno o qualche settimana, dalla storia, ovvero quando tra cinquant’anni si dirà ‘a un certo punto si prese la decisione che i monumenti e la Colonna di Traiano erano più importanti di un motore diesel che passasse di lì». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino risponde a chi gli chiede un commento sul ricorso al Tar annunciato dai tassisti sullo stop alle auto bianche sui Fori imperiali. «Se è vero come afferma il sindaco Marino che la Colonna di Traiano è più importante di un motore diesel che passa di lì, non si capisce perchè secondo lui il motore diesel inquinante, rumoroso e vibrante di un autobus debba continuare passare, mentre quello ibrido o elettrico di un taxi no. Ecco perchè riteniamo incomprensibile, oltre che discriminatoria, la scelta annunciata dal sindaco Marino di voler far transitare ai Fori solo gli autobus, e non i taxi». Lo afferma Loreno Bittarelli, presidente nazionale di Uritaxi e del 3570 di Roma.

 

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login