Impegnato in una escursione si ferisce sulle montagne del Pizzo Deta: salvato | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Impegnato in una escursione si ferisce sulle montagne del Pizzo Deta: salvato

– Intervento di soccorso nel pomeriggio di oggi per gli uomini del servizio regionale Lazio del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Alle 15.45 la sala operativa del 118 di Frosinone ha raccolto la chiamata di alcuni soci del Club Alpino Italiano, impegnati in un’escursione sul Pizzo Deta, nel territorio del Comune di Veroli (Frosinone). Un medico in pensione di 85 anni residente a Viterbo, che era col gruppo, durante la discesa è caduto per alcuni metri in un punto scosceso a 1700 metri di quota, provocandosi una lesione muscolare alla gamba destra. L’uomo non è stato più in grado di continuare la discesa. Il responsabile del gruppo ha allertato i soccorsi: il 118 di Frosinone ha chiesto l’intervento dell’elicottero sanitario Pegaso 33 dell’Ares che – con a bordo medico e Tecnico di Elisoccorso del Cnsas – ha raggiunto in pochi minuti la zona dell’incidente. Il medico ha bloccato l’arto al ferito poi l’ha caricato su una particolare barella e imbarcato col verricello sull’elicottero, sospeso a circa 15 metri di quota. Il terreno scosceso non permetteva all’aeromobile di posare i pattini a terra. L’uomo è stato trasportato in elicottero fino a Prato di Campoli, nel comune di Veroli, dove è stato preso in consegna dall’ambulanza Beta 19 di Sora e trasportato all’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Alle operazioni ha partecipato a supporto anche una squadra di ulteriori quattro tecnici del Soccorso Alpino, che hanno raggiunto Prato di Campoli via terra, nel caso fosse stato necessario un ulteriore supporto nelle operazioni di soccorso.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login