Opera, Marinelli: "Ci sono presupposti per concludere il percorso". Eliseo: problema futuro | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Opera, Marinelli: “Ci sono presupposti per concludere il percorso”. Eliseo: problema futuro

Opera, Marinello: ci sono presupposti per concludere serenamente trattativa «Il fatto che si sia finalmente avviato un percorso virtuoso era esattamente quello che tutti noi volevamo, dalla Fondazione Teatro dell’Opera a tutti gli enti locali che vi partecipano. È un percorso virtuoso che va ancora compiuto, ma mi sembra ci siano i presupposti perché si possa andare avanti e concludere con la serenità di cui il Teatro dell’Opera ha bisogno per continuare a lavorare». Lo ha detto l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Giovanna Marinelli, a margine di una conferenza al Museo Napoleonico, interpellata alla luce delle novità riguardanti il Teatro dell’Opera. Secondo Marinelli, però, non è competenza dell’amministrazione comunale partecipare ai tavolo sindacali: «Io sono estremamente rispettosa dei tavoli sindacali aperti, credo che il compito dell’amministrazione sia seguire con molta attenzione, ma non interferire in alcun modo. Quindi, finché il tavolo sindacale è aperto, noi abbiamo solo il compito di affiancare e favorire il dialogo, però il dialogo è fra le parti. Non c’è nessuna ragione perché l’amministrazione partecipi». Ed ha aggiunto: «C’è una Fondazione che ha una sua autonomia e che sta gestendo le cose sulla base di indirizzi che ha dato il cda. Mi sembra che il tavolo sia positivo – ha concluso – e speriamo che si conclusa senza contrapposizioni ideologiche che in questo paese stanno facendo molti danni». A chi le chiede se l’amministrazione «vorrebbe che venissero ritirati i licenziamenti di coro e orchestra», l’assessore ha replicato: «Questa non è una cosa che l’amministrazione deve dire». «Al di là dei rapporti interpersonali sui quali il Comune non entra (lo scontro tra Luca Barbareschi e l’ex direttore artistico Monaci ndr.) io mi auguro vivamente che qualunque soluzione si trovi, garantisca per un verso la continuità dell’attività culturale dell’Eliseo, secondo la sua grande tradizione, e dall’altro la stabilità del personale. Questi sono i punti sui quali l’amministrazione è impegnata. Per il resto evidentemente è una scelta dei privati». Lo ha annunciato l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Giovanna Marinelli, a margine di una conferenza al Museo Napoleonico, interpellata sulla situazione del Teatro Eliseo. «La stagione sta continuando – ha aggiunto – ora vediamo gli sviluppi successivi, però ripeto questa aspetti sono in parte in mano alla magistratura e in parte agli accordi che devono svolgere i privati. Il problema è il futuro, non è l’ oggi». In questo senso, «l’amministrazione, per il futuro, auspica che il teatro Eliseo continui ad essere importante per la città come lo è stato fino ad oggi», ha concluso Marinelli.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login