Umberto I, sabato porte aperte all'ernia inguinale | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Umberto I, sabato porte aperte all’ernia inguinale

«Il 29 Novembre 2014, dalle ore 9 alle ore 12 al Policlinico Umberto I di Roma , presso l’ambulatorio del piano terra del II padiglione si effettueranno visite per un problema (Ernia Inguinale) che colpisce soprattutto gli uomini intorno ai 50 anni. Non è un problema da sottovalutare, i più colpiti sono gli uomini intorno ai 50 anni. Le ernie possono essere congenite e rimangono latenti per lungo tempo. Il peso la tonicità muscolare e le abitudini di vita influenzano moltissimo la possibilità di poter soffrire di questo problema o meno. Anche i pazienti che soffrono di bronchite cronica, i fumatori, sono potenziali pazienti, a causa dei colpi di tosse anche violenti e ripetuti. L’alcol, come il fumo e purtroppo alcuni farmaci, come tutti i cortisonici, immunosoppressori e farmaci per il diabete, riducono l’elastina nei muscoli, per semplificare i muscoli appaiono privi di tono. Le ernie inguinali (inguinale e femorale) costituiscono a tutt’oggi la più frequente patologia chirurgica, in Italia vengono eseguite ogni anno circa 170.000 ernioplastiche. Gli obiettivi della chirurgia dell’ernia inguinale possono essere riassunti in: bassa incidenza di recidiva, pronto recupero funzionale, riduzione del dolore postoperatorio (acuto e cronico), intervento standardizzato e sicuro, setting clinico favorevole per il paziente e sostenibile per il SSN, medical devices e tecnologie innovative, efficaci, a costo adeguato». Così in una nota il policlinico Umberto I.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login