"Sos rifiuti a Trastevere": la denuncia del minisindaco Alfonsi | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

“Sos rifiuti a Trastevere”: la denuncia del minisindaco Alfonsi. Marino apre il servizio “ad altri soggetti”

– «Trastevere ancora oggi è il rione con la più alta percentuale di raccolta differenziata: il 78%. I cittadini di Trastevere sono un modello. Ma il quartiere ha un grosso problema: i rifiuti per strada, il rione ne è pieno». Così il presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi durante l’incontro ‘Roma dopo Mafia Capitalè, organizzato dal Circolo Pd Trastevere, a cui sta partecipando anche il sindaco Ignazio Marino. «L’Ama deve trovare risposta nei segmenti dove non c’è – aggiunge – Basta sacchi di rifiuti per strada che diventano delle discariche. E il primo motivo di quanto accade sono le attività commerciali. Trastevere vorrebbe avere, come Firenze, Padova e Bologna, i cassonetti interrati. Secondo noi potrebbe essere una grande sperimentazione».

«A breve scadrà il contratto di servizio con Ama. Sono favorevole a scrivere nel nuovo contratto di servizio per la raccolta dei rifiuti che ci possa essere un affidamento in forma sperimentale non solo ad Ama ma anche ad altri soggetti per sperimentare altri strumenti di raccolta diversi e più innovativi. Così daremo una scossa ad un sistema che finora è stato un pò rigido». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino durante l’incontro ‘Roma dopo Mafia Capitalè, organizzato dal Circolo Pd Trastevere.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login