Trasparenza, la rivoluzione a Cinquestelle: nuove regole per i gettoni dei consiglieri comunali | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Trasparenza, la rivoluzione a Cinquestelle: nuove regole per i gettoni dei consiglieri comunali

Rivoluzione trasparenza in assemblea capitolina targata Movimento 5 Stelle. Arrivano nuove regole per quanto riguarda i gettoni dei consiglieri comunali, diretta non solo streaming ma anche on demand dei lavori d’Aula e verbali delle sedute delle commissioni online entro 10 giorni. L’assemblea capitolina ha approvato oggi all’unanimità la delibera presentata dal M5s che stabilisce che per percepire il gettone di presenza in commissione (139 euro, pari a quello per le sedute di Consiglio) un consigliere dovrà partecipare ad almeno metà della seduta o per un tempo minimo di 20 minuti consecutivi; inoltre le commissioni dovranno essere aperte per il tempo strettamente necessario ai lavori, e verranno chiuse alla prima caduta del numero legale. «Così si elimina il sistema di gettonificio e rimborsificio del Campidoglio – spiegano i consiglieri pentastellati -, secondo cui vengono rimborsate ai consiglieri un’ora prima della commissione, l’intera durata della stessa e anche l’ora successiva». Un emendamento alla delibera, a firma del capogruppo Pdl Giordano Tredicine, prevede inoltre la pubblicazione online delle situazioni patrimoniali e di reddito e le spese patrimoniali di consiglieri municipali, presidenti di Municipio, assessori comunali e municipali.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login