Zingaretti: "Sul web l'innovazione, oltre 130mila referti. Presto gli steward e la casa della salute a Ostia" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Zingaretti: “Sul web l’innovazione, oltre 130mila referti. Presto gli steward e la casa della salute a Ostia”

Oltre 6000 accessi negli ambulatori del weekend, più di 130 mila referti scaricati da internet fino a oggi. Sono alcuni dei dati relativi alle innovazioni sanitarie illustrate questa mattina dalla giunta regionale del Lazio, nel corso della presentazione del nuovo sito www.salutelazio.it. La rete degli ambulatori aperti nei week end e nei giorni festivi oggi conta 15 strutture che, è stato annunciato, diverranno 18 entro la meta di febbraio. Dal 6 dicembre, giorno di avvio di questa sperimentazione, le 15 strutture hanno registrato a oggi 6.014 accessi. Ogni week end si recano negli ambulatori oltre 650 persone, e solo in questo fine settimana gli accessi sono stati 677. Sono già stati scaricati inoltre circa 135 mila referti on line. Il progetto è attivo per le Asl di Frosinone, Latina, Roma A, Roma C, Roma D, Roma E, Roma F, Roma G, Roma H, Rieti e Viterbo, e presto sarà avviato in tutta la Regione Lazio. «Salutelazio.it – è stato spiegato – si inserisce nel percorso che la Regione Lazio ha intrapreso per costruire un sistema di informazioni per rispondere in modo adeguato e tempestivo ai bisogni dei cittadini. Su questo fronte continua l’impegno per l’abbattimento delle liste d’attesa, attraverso il progetto lanciato lo scorso ottobre. Il bilancio di questa prima fase evidenzia che al 31 gennaio 2015 sono stati contattati dal Recup quasi 100 mila cittadini – è stato spiegato – Il 67%, pari a 64 mila persone, ha risposto per un totale di circa 57 mila prenotazioni. Per contattare i 28 mila cittadini che non hanno risposto alla chiamata del Recup si è provveduto ad avviare una campagna di sms con un risultato di 9.251 appuntamenti tra confermati, anticipati e revocati.

«Oggi presentiamo i nuovi servizi della sanità che si stanno sviluppando nel Lazio: sul sito c’è la mappa georeferenziata per trovare il proprio ambulatorio di medicina generale aperto nei week end, gli ambulatori aperti dal lunedì al venerdì, c’è il referto online da scaricare. Nuovi servizi che spesso i cittadini non sanno che esistono proprio perchè nuovi». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, presentando il nuovo portale www.salutelazio.it. «Ora i servizi ci sono – ha aggiunto – e con salutelazio.it iniziamo la promozione, sapendo che sta andando benissimo perchè i referti scaricati sono già oltre 130 mila e questo è un dato molto positivo. Anche i Poliambulatori aperti nei week end stanno andando bene, i cittadini si rivolgono spesso a queste nuove strutture che prima non c’erano a Roma e ora sono già 15, e presto saranno 18. Sul sito c’è anche una sorta di ‘TripAdvisor della sanita» – ha sottolineato Zingaretti – una altra grande novità. Noi chiediamo agli utenti, su cinque ‘capitolì diversi, come ‘liste d’attesà, ‘ricoverì, ‘pronti soccorsò, ‘segnalazionì, ‘accoglienzà, di indicarci opportunità, critiche, cose che si possono cambiare. E oltre agli Urp delle Asl lo facciamo qui come Regione per iniziare a costruire una banca dati sulle maggiori criticità ma anche sui grandi successi della sanità. Ci sono ogni anno milioni di casi di cui non si parla – ha concluso – e sono tantissimi quelli di buona sanità. Oggi una protesta e una segnalazione non saranno più solo un sfogo, ma chi segnalerà, segnalerà a un team che sta organizzando le trasformazioni della sanità del Lazio«.

– Ormai è ufficiale, da marzo in alcuni pronti soccorso della Capitale arriveranno gli steward per l’accoglienza ai pazienti. Lo ha annunciato in occasione della presentazione del nuovo sito www.salutelazio.it il presidente della Regione Nicola Zingaretti. Dal 9 al 12 febbraio, infatti, è stato organizzato un corso di formazione rivolto a 48 operatori di Lazio Service che, durante le tre giornate in aula con medici, rappresentanti delle professioni sanitarie, psicologi e assistenti sociali a cura della Asl RmB, «apprenderanno strategie comunicative e relazionali per dare accoglienza adeguata e informazioni a pazienti e familiari». Gli ospedali in cui saranno presenti da marzo queste nuove figure sono il San Giovanni Addolorata, il Policlinico Umberto I, il Policlinico Tor Vergata, il Sandro Pertini, il S. Eugenio, il San Camillo Forlanini, il Grassi di Ostia e il S. Andrea. «Oggi annunciamo che andiamo avanti sull’accoglienza nei pronto soccorso – ha spiegato Zingaretti – nei quali, in giornate come queste, continuano a esserci importanti picchi di presenze. oltre agli interventi in campo medico per accelerare i ricoveri – ha aggiunto il governatore – entrerà in vigore da marzo una nuova accoglienza, perchè la rivoluzione dei pronti soccorso passa anche per la loro umanizzazione. Stiamo formando perciò 48 nuovi operatori che non saranno assunti di nuovo, ma si tratta di personale della società regionale Lazio Service. Non ci sarà un aumento di spesa».(

«La prossima Casa della Salute di Roma sarà a Ostia e aprirà nel mese di marzo». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, a margine di una iniziativa sulla sanità in giunta.«Sul Forlanini stiamo preparando un progetto che ascolti anche le domande che vengono dagli operatori del territorio, perchè è una struttura immensa, nazionale, e quindi prima di fare passi falsi è bene studiare un progetto, ma siamo quasi pronti». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, a margine di una iniziativa sulla sanità in giunta. A chi faceva notare la costante presenza di senzatetto e prostitute nella grande struttura del Portuense, Zingaretti ha risposto: «Sempre meno, e anche su questo abbiamo investito con una gara per una vigilanza più accorta e una pulizia che elimini il problema. Ma il tema è dare a quella struttura una nuova vocazione: parliamo di oltre 120 mila metri quadri. Serve un coinvolgimento della città, del territorio e dei Municipi. Come siamo abituati a fare, noi prima di parlare studiamo i casi e quando si è deciso si parte e anche velocemente, ascoltando tutti». In merito invece al San Camillo Zingaretti ha affermato: «In pochi mesi abbiamo aggredito anche all’Ospedale San Camillo le criticità. Ad esempio, da anni non aveva il dirigente del pronto soccorso della maternità. Quindi, dentro le more del commissariamento che spesso impedisce di poter fare bandi o gare, noi abbiamo garantito un cardiochirurgo, due nuovi primari, 10 nuovi infermieri, perchè su quell’istituto stiamo investendo».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login