Prostituzione, IX Municipio: "In settimana la documentazione". Ncd: "Marino confonde la giunta con l'esecutivo" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Prostituzione, IX Municipio: “In settimana la documentazione”. Ncd: “Marino confonde la giunta con l’esecutivo”

«Sto preparando tutta la documentazione. In settimana la consegnerò in Campidoglio al sindaco di Roma». Così il presidente del IX Municipio Andrea Santoro a chi gli chiedeva se ci fossero delle novità sul suo progetto di zona a luci rosse all’Eur. «Marino pur avendo l’immeritato privilegio di fare il sindaco di Roma non riesce proprio a rassegnarsi a una dimensione comunque locale della sua amministrazione. Per l’ennesima volta il prefetto Pecoraro deve ricordargli che esistono delle norme nazionali, in questo caso sulla prostituzione, cui lui dovrebbe uniformarsi per primo. Credo ormai e di questo sono seriamente preoccupato che abbia confuso la sua giunta con l’Esecutivo nazionale e l’Assemblea Capitolina con il Parlamento. Se fosse rimasto senatore avrebbe certamente appagato di più questo suo desiderio di legiferare e Roma si sarebbe risparmiati questi due anni terribili sotto di lui». Lo afferma in una nota il deputato e coordinatore romano di Ncd, Gianni Sammarco. «Una sentenza della Corte di Cassazione, la numero 6373 del novembre 2013 – spiegano il coordinatore nazionale dei Club Forza Italia Marcello Fiori e il coordinatore romano di Forza Italia Davide Bordoni -, definisce il reato di favoreggiamento della prostituzione come una ‘qualunque attività idonea a procurare favorevoli condizioni per l’esercizio della prostituzionè. Favorire significa ‘aiutarè, ‘rendere agevolè, ‘facilitarè. Nè più, nè meno quello che hanno intenzione di fare il sindaco Marino, il presidente Santoro e il comandante Clemente». «Sempre secondo un’altra sentenza della Corte di Cassazione- proseguono gli esponenti di Forza Italia – ‘Il reato di favoreggiamento della prostituzione si perfeziona favorendo in qualsiasi modo la prostituzione altruì. Cioè, nel favoreggiamento deve ritenersi comprendente anche la fattispecie dell’agevolazione. E individuare una zona ad hoc dove consentire ad alcune donne di vendere il loro corpo significa, senza mezzi termini, agevolare la prostituzione. In Italia questo è un reato».«Siamo in un momento in cui possiamo davvero cambiare le cose. Possiamo essere quelli che riescono a dire basta alla tratta di vite umane. Anzi, possiamo essere quelli che lo fanno, non solo lo dicono. Siamo stati eletti per fare le cose, non per dirle. Perchè il più grande regalo che possiamo fare al racket di ‘Mafia Capitalè e che gestisce la prostituzione sul territorio è lasciare tutto così com’è». Lo scrive su Facebook il presidente del IX Municipio Andrea Santoro che nei giorni scorsi ha lanciato l’idea di creare una zona a luci rosse nel quartiere Eur. «Quello che tutti in queste ore chiamano ‘zoning’ – spiega – è l’ultimo degli aspetti della nostra proposta. Il primo è che vogliamo rimettere le risorse per il progetto ‘Roxannè, quello che era stato cancellato da Alemanno, per stroncare il racket. Sono quelle operatrici e operatori che parlano o ascoltano chi è vittima di tratta per offrirgli un’alternativa. Il secondo è aumentare e rendere più efficace la presenza delle forze dell’ordine e della Polizia Locale sul territorio: non solo multe ma un’attività che, insieme alle unità di strada, non consideri più prostitute, clienti o sfruttatori un fenomeno normale di questa società. Un fenomeno dove ci si gira dall’altra parte. Il terzo è l’educazione sentimentale nelle scuole, perchè il corpo delle donne merita rispetto. Ma dobbiamo anche insegnarlo». «E poi vogliamo far crescere i nostri bambini in parchi e strade pulite – aggiunge – Senza che una madre debba mettere loro, ogni volta, le mani avanti gli occhi. Per un bambino il suo quartiere è tutto il suo mondo. E non possiamo permettere più a nessuno di poterlo sporcare così». «È una proposta di destra? È una proposta di sinistra? Non lo so. Scegliete voi – conclude Santoro – Secondo me è una proposta per un quartiere o una città finalmente civile».

email




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *