Fiumicino, clochard sorpreso a dormire in un aereo in sosta | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Fiumicino, clochard sorpreso a dormire in un aereo in sosta

– È riuscito a intrufolarsi all’ interno dell’aeroporto di Fiumicino, a raggiungere la pista e a salire a bordo di un aereo parcheggiato in un hangar decentrato. Un clochard pakistano di 25 anni è stato sorpreso stamattina all’alba dalla Sicurezza Alitalia e dalla Polizia di frontiera mentre dormiva comodamente sui sedili di un aereo della compagnia. Probabilmente è rimasto a bordo per diverse ore prima di essere scoperto dagli addetti che si stavano occupando delle operazioni tecniche sul velivolo. Il giovane straniero è stato portato fuori dall’aereo e accompagnato negli uffici di polizia dove è stato ascoltato prima di essere trasferito nel Cie di Ponte Galeria, in attesa di essere espulso dall’Italia. Secondo quanto si è appreso, su di lui penderebbe già un decreto di espulsione non ottemperato e verrà effettuato un ‘respingimentò: il 25enne verrà fatto salire sul primo volo disponibile per il Pakistan. L’episodio ha fatto scattare immediatamente le verifiche per appurare come l’uomo sia riuscito a ‘beffarè i controlli di sicurezza, ulteriormente incrementati con l’allerta terrorismo e a raggiungere la pista di notte senza essere notato dalla vigilanza sia lungo il perimetro sia ai varchi. La polizia ipotizza che abbia scavalcato approfittando di una piccola smagliatura trovata nella rete di protezione dell’aerea aeroportuale. Un varco probabilmente creato, secondo fonti investigative, dalla tromba d’aria che c’è stata sabato scorso e che non era stato notato. In un’altra zona dello scalo il forte vento avrebbe stracciato circa 40 metri di rete e sarebbero in corso lavori per sistemarla. Fonti della polizia tengono a sottolineare che a Fiumicino la sicurezza è sempre elevata, sia nell’area passeggeri, sia lungo le piste e a bordo degli aeromobili in sosta, e che comunque l’aereo non avrebbe potuto decollare con a bordo un estraneo perchè vengono effettuati una serie di controlli prima di far salire i passeggeri. Lo straniero pare sia un habituè dell’ aeroporto ed era stato sottoposto a controlli, l’ultima volta, proprio ieri sera.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login