Cinema America, Smeriglio: "La Regione farà la sua parte". Marinelli: "Non vogliamo commercializzare" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Cinema America, Smeriglio: “La Regione farà la sua parte”. Marinelli: “Non vogliamo commercializzare”

«Hanno aperto e curato un luogo speciale nel cuore di Roma, lo hanno riconsegnato alla sua funzione originaria sottraendolo alla speculazione. Hanno animato la scena culturale della città, senza l’aiuto di nessuno, ridando significato e missione al rione Trastevere. I ragazzi del cinema America meritano sostegno e rispetto». Lo scrive sul suo profilo Facebook il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio. «Per questo la Regione Lazio – conclude – farà la propria parte sostenendo il loro progetto. Forza ragazzi abbiamo bisogno della vostra irriverente ostinazione. Solo così le cose possono cambiare. Alzando in prima persona le vele del cambiamento».«Penso ci sia una difficoltà di informazione di cui sicuramente la colpa è del Comune di Roma. Noi non intendiamo assolutamente commercializzare le sale cinematografiche». Così l’assessore alla Cultura di Roma Capitale Giovanna Marinelli risponde a chi gli chiedeva in merito al progetto di recupero degli ex cinema abbandonati di Roma. «Riteniamo ci siano alcune sale architettonicamente vincolate e dunque intoccabili – spiega -, ci sono alcune sale private in periferia della città che potrebbero essere rese, attraverso una relazione forte tra attività commerciali e culturali, riaperte e rese finalmente fruibili da tutti. Possono diventare sale cinematografiche, teatrali, musicali, auditorium. Di certo non jeanserie».

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login