Bulli in azione in un liceo artistico, aggressioni ai compagni nel giorno del progetto contro le discriminazioni | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Bulli in azione in un liceo artistico, aggressioni ai compagni nel giorno del progetto contro le discriminazioni

Bulli in un noto liceo artistico di Roma. Cinque 15enni avrebbero a più riprese picchiato e minacciato compagni di scuola. Gli episodi di bullismo si sarebbero verificati circa un mese fa tra studenti della succursale di viale Pinturicchio del noto liceo artistico «Ripetta». Le indagini della polizia sono scattate in seguito alla denuncia del padre di una delle vittime, rientrata a casa con tumefazioni al volto. I cinque ragazzini di 15 anni sono stati denunciati dagli agenti del commissariato Villa Glori alla Procura per violenza privata, lesioni e minacce. «Con l’iniziativa di oggi all’istituto Alberti si è chiuso ‘Bulli e pupè, uno dei 500 progetti on demand finanziati attraverso il bando ‘Fuoriclassè e realizzati nelle scuole della nostra regione. Questo progetto, realizzato dal Circolo Mario Mieli, focalizzato sulla lotta al bullismo e alle discriminazioni, ha coinvolto circa 1.600 ragazze e ragazzi degli istituti Alberti, Faraday, Caravillani e Pascal con dibattiti, laboratori, questionari e seminari, attraverso il coinvolgimento, oltre che dei docenti, anche di figure professionali come psicologi e operatori della ASL Roma E». Lo comunica, in una nota, Massimiliano Smeriglio, vicepresidente e assessore alla Scuola della Regione Lazio. «Un intervento, dunque, che – aggiunge – ha colto in pieno lo spirito del bando puntando su uno dei temi più sentiti all’interno delle scuole. Un’ennesima dimostrazione della validità del percorso ‘Fuoriclassè, che abbiamo scelto come strumento di accrescimento dell’offerta formativa a partire dal protagonismo delle scuole e che siamo determinati a rinnovare anche per il prossimo anno scolastico».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login