San Basilio, rapina un supermercato: bloccato da un poliziotto | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

San Basilio, rapina un supermercato: bloccato da un poliziotto

– Compie un rapina in un supermercato di San Basilio, ma si imbatte in un poliziotto libero dal servizio che lo fa arrestare. L’uomo, un 48enne di Monterotondo, è accusato di rapina aggravata e ricettazione. È entrato con un casco integrale e armato di pistola, ha minacciato i dipendenti facendosi consegnare il contenuto in contanti di 2 casse. Sono circa le 13 di ieri quando un agente del Reparto Prevenzione Crimine Lazio si trova all’interno di un supermercato di via Casal Tidei e mentre sta facendo la spesa sente urlare: «Questa è una rapina datemi i soldi o vi sparo». Il rapinatore indossava un casco integrale e teneva in pugno una pistola con cui minacciava due dipendenti alle casse. L’agente, dietro alcuni scaffali, ha chiamato il 113. Notando il nervosismo del rapinatore, il poliziotto è intervenuto cercando calmarlo. Quest’ultimo gli ha puntato contro la pistola, intimandogli il silenzio. Il malvivente ha preso due sacchetti pieni di contanti ed è fuggito, venendo però inseguito dal poliziotto che è riuscito a prendere il modello e la targa dello scooter utilizzato per la fuga. Dopo pochi minuti, in via Pollenza, un uomo fermo in un angolo ha destato sospetti; a piedi e senza casco, era vestito però come il ricercato. Alla vista della Polizia ha accelerato il passo venendo però fermato; identificato, l’uomo è stato trovato in possesso di tutto il denaro contante appena «prelevato» dall’esercizio commerciale. A pochi metri è stato poi ritrovato lo scooter utilizzato per la fuga, risultato peraltro rubato. Accompagnato negli uffici di Polizia, e riconosciuto dall’agente libero dal servizio, l’uomo è stato arrestato.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login