Sos fiorai: "Troppi abusivi e controlli assenti" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Sos fiorai: “Troppi abusivi e controlli assenti”

Sos dei fiorai di Roma, c’è troppo abusivismo e i controlli sono pressochè assenti. Il fenomeno dell’abusivismo commerciale negli ultimi due anni (2014-2013) ha inciso «molto» sul fatturato secondo il 50% delle imprese commerciali all’ingrosso e al dettaglio di fiori e piante: è quanto emerge da un’indagine di Confcommercio Roma, condotta «su un campione statisticamente rappresentativo delle imprese» del settore che insistono nel territorio del Comune di Roma Capitale« e presentata oggi. »Secondo l’83,4% dei commercianti l’abusivismo commerciale è dovuto in prevalenza all’assenza di controlli – si legge nell’indagine -. Il 65,4% delle imprese del settore ritiene che maggiori controlli delle forze dell’ordine possano essere una soluzione efficace per contrastare l’abusivismo«. Elevata la percentuale riscontrata dei commercianti del settore che ritiene che »il sistema capitolino del mercato dei fiori non funzioni in modo adeguato: il 70%. Sono in prevalenza le imprese del commercio all’ingrosso di fiori e piante che percepiscono il malfunzionamento del sistema (73,1), in misura lievemente minore rispetto alla media campione i dettaglianti (69,5)«. Quanto alle possibili soluzioni, »la regolarizzazione degli ingressi al mercato (come, ad esempio, istituire una tessera per l’accesso) costituisce l’iniziativa a tutela delle imprese indicata in prevalenza dal campione«. Per quanto riguarda »le imprese del commercio all’ingrosso hanno indicato in prevalenza un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine (51,1)«. Oltre la metà del campione ha dichiarato che l’andamento economico della propria impresa è peggiorato nell’ultimo trimestre del 2014 rispetto agli ultimi tre mesi del 2013.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login