Porte aperte a Metro C, domani 6 nuove stazioni in mostra | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Porte aperte a Metro C, domani 6 nuove stazioni in mostra

– Domani le sei nuove stazioni della linea C della metropolitana saranno visitabili. L’iniziativa è pubblicizzata sulla pagina web dell’Agenzia per la mobilità. Le stazioni saranno aperte ai visitatori dalle 12.30 alle 19.30: tecnici e i progettisti saranno a disposizione del pubblico per illustrare le caratteristiche del progetto e della realizzazione delle opere. Si tratta delle stazioni: Mirti, Gardenia, Teano, Malatesta, Pigneto, Lodi. «Lavori ultimati anche per il secondo tratto della metro C che entrerà in funzione a breve: dalla stazione Mirti alla stazione Lodi, per un totale di 5,4 chilometri e 6 stazioni, tutte in sotterranea – si legge – In questo tratto la Linea C corre a 25/30 metri di profondità con due gallerie a singolo binario affiancate, ad eccezione della stazione di Teano dove le banchine sono sovrapposte. Le gallerie sono collegate con la superficie solo in corrispondenza delle stazioni e dei pozzi di ventilazione». Tutte le stazioni si sviluppano su più livelli e sono dotate di ascensori e scale mobili. Gli atri ospiteranno i servizi, le biglietterie automatiche, il presidio della Pubblica Sicurezza, le attività commerciali, espositive e ricreative. I tornelli sono posti tra l’atrio e le banchine di fermata. Queste ultime sono dotate di porte automatiche che si aprono solo all’arrivo dei treni, contemporaneamente all’apertura delle porte dei convogli. In particolare la stazione Mirti, realizzata sotto l’omonima piazza è accessibile tramite quattro ingressi. La piazza diventa un giardino pubblico attrezzato, arredato con panchine in travertino. La stazione Gardenie si trova sotto piazzale delle Gardenie e ha tre ingressi: uno al di là di viale della Primavera, collegato tramite un sottopasso, e due sul lato nord della piazza che è stata completamente riqualificata. Teano è accessibile da viale Partenope e da via di Teano, la stazione è caratterizzata da un ampio atrio destinato ad ospitare attività commerciali, culturali ed eventi. Malatesta è realizzata sotto l’omonima piazza e ha tre ingressi: due sul lato nord della piazza stessa, dove saranno collocati i capolinea e le fermate degli autobus, e uno a est in corrispondenza dello spartitraffico di via R. Malatesta. La nuova piazza pedonale è caratterizzata al centro da una piazza ipogea a cielo aperto, accessibile tramite una gradinata in travertino, che collega l’esterno con l’atrio intermedio della stazione: un grande spazio destinato ad attività commerciali, culturali ed eventi. La stazione Pigneto, collocata in prossimità dell’incrocio tra via del Pigneto e la Circonvallazione Casilina, ha tre ingressi su via del Pigneto, riqualificata con un sistema di percorsi pedonali e aree verdi. La stazione Lodi si sviluppa sotto via La Spezia (tratto tra via Orvieto e via Foligno). Unici elementi visibili in superficie sono le strutture delle griglie di aerazione, degli ascensori e degli accessi alla stazione presenti su questa stessa via.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login