Irpef, l'annuncio di Zingaretti: "Nel 2015 nessun aumento". Storace. "Si è svegliato" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Irpef, l’annuncio di Zingaretti: “Nel 2015 nessun aumento”. Storace. “Si è svegliato”

«Ce l’abbiamo fatta e confermiamo l’impegno di non aumentare l’Irpef per l’80% dei contribuenti del Lazio, nonostante i sacrifici chiesti dal governo che, nella legge di stabilità nazionale, per il Lazio ammontano a 700 milioni di tagli. La nostra legge di stabilità regionale 2015 non è una promessa ma la realtà: abbiamo confermato l’esenzione dall’aumento per i contribuenti con reddito fino a 28 mila euro e per i nuclei familiari con reddito fino a 50 mila euro e con almeno tre figli a carico, prevista per il 2014, e in questi giorni stiamo estendendo tale esenzione per i contribuenti con reddito fino a 35mila euro. L’Assessorato al Bilancio sta lavorando per far approvare la norma in una delle prossime Giunte per poi portarla in Consiglio». «Un impegno, e non una promessa per 2milioni 350mila cittadini del Lazio che siamo stati in grado di garantire grazie al fondo taglia tasse di 200 milioni di euro alimentato anche dalle risorse derivanti dalla spending review effettuata in questi due anni». Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. – «Da Zingaretti ancora chiacchiere. Il taglio Irpef era stato annunciato per il 30 aprile e solo oggi, dopo la nostra denuncia sul Giornale d’Italia, il Governatore si sveglia e fa di nuovo un annuncio. Che deve fare i conti con i tempi per l’approvazione in Giunta e poi in Consiglio». Lo afferma, in una nota, Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login