La Regione presenta il piano Cotral: 415 bus nuovi e 204 assunzioni | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

La Regione presenta il piano Cotral: 415 bus nuovi e 204 assunzioni

Oltre 200 nuovi assunti tra autisti e operai, 415 nuovi autobus sulle strade del Lazio grazie a un investimento di 116 milioni di euro: è quanto prevede il Piano triennale di risanamento e riorganizzazione del Cotral, l’azienda regionale di trasporto pubblico, presentato stamattina dal governatore Nicola Zingaretti con l’assessore alla Mobilità Michele Civita, insieme con l’ad Arrigo Giana. Nel corso degli ultimi anni, e in particolare dall’insediamento della Giunta Zingaretti, è stato spiegato questa mattina, i debiti verso Cotral da parte della Regione Lazio sono stati ridotti dai 480 milioni del 2012 ai 70 di quest’anno. Il risanamento dell’azienda ha permesso, attraverso un piano di investimenti nel periodo 2015-2017, di aumentare lo sforzo finanziario da parte di Cotral Spa e della Regione del 600 per cento rispetto al triennio precedente. Con un finanziamento dunque di 116 milioni di euro, di cui il 45% da parte di Cotral e il 55% di fondi regionali, verranno acquistati 415 nuovi autobus, andando a rinnovare il 25 per cento del parco mezzi. Altra novità riguarda l’assunzione nel 2014 di 104 tra autisti e operai e nel 2015 di altri 100. Si tratta di 204 nuove professionalità «che rafforzeranno il servizio offerto ai cittadini del Lazio». Ma arriveranno anche nuove biglietterie, più infomobilità, riqualificazioni infrastrutturali dei depositi e tecnologie per ridurre gli sprechi. – In particolare nel 2016 saranno acquistati 150 autobus (circa 36 milioni di euro) e nel 2017 altri 265 autobus (60 milioni). Si tratta di 300 autobus da 12 metri, 100 bipiano a pianale ribassato con pedana e 15 autobus da 7,5 e 8,5 metri di lunghezza. Complessivamente l’offerta sarà potenziata per 5000 posti aggiuntivi. Si tratta di mezzi più moderni e più efficienti a bassa rumorosità, è stato spiegato, ma anche più ecologici con emissioni Euro 6, consumi ridotti e costi di manutenzione dimezzati. Saranno poi riqualificati 15 depositi, migliorate le tecnologie per la manutenzione e per la riduzione degli sprechi e saranno implementati i servizi ai pendolari con undici nuove emettitrici, un nuovo portale web e infopoint. Sempre sul fronte dell’innovazione saranno sviluppate la nuova centrale di infomobilità, fino a otto infopoint aziendali, 1200 punti vendita indiretti (edicole, tabaccai), grandi punti vendita presso uffici postali, bancomat e una app per la vendita di abbonamenti. Cotral Spa, di cui la Regione Lazio è azionista unico, è la più grande azienda europea per la mobilità extraurbana su gomma. Ogni giorno assicura circa 8.735 corse di linea con una copertura di 20 ore di servizio. Vengono serviti 376 Comuni del Lazio oltre a 17 Comuni di Regioni limitrofe. Il servizio copre 8.370 km della rete stradale regionale. Il risanamento e il rilancio di Cotral Spa rientra nel disegno più complessivo di riforma del tpl della giunta Zingaretti. Da un lato prosegue la consultazione sul Piano della Mobilità regionale, il cui schema sarà adottato entro ottobre dopo la fase di consultazione con enti locali, cittadini e comitati, dall’altro si sta portando avanti la creazione della nuova Agenzia regionale per la mobilità accorpando con una proposta di legge Aremol, Cotral Patrimonio e Astral sotto un’unica società cancellando 12 poltrone. Sul versante del risanamento dei debiti, infine, la giunta Zingaretti ha saldato al Comune di Roma per il Tpl capitolino e ad Atac per il contratto di servizio e per le ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo un miliardo circa di euro. A Trenitalia sono stati liquidati circa 550 milioni di euro di debiti pregressi dal 2011 al 2014.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login