MAFIA ROMA – Il Tar conferma la revoca all’assessore del 15° Municipio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

MAFIA ROMA – Il Tar conferma la revoca all’assessore del 15° Municipio

simone_ariolaResta confermata la revoca di Simone Ariola da assessore al Commercio del Municipio XV di Roma Capitale. L’ha deciso il Tar del Lazio, respingendo la richiesta dello stesso Ariola di sospendere l’efficacia dell’ordinanza con la quale il 17 dicembre 2014 il presidente Daniele Torquati aveva disposto la sua revoca. Fu lo stesso Ariola, a metà dicembre scorso, ad annunciare le sue dimissioni dall’incarico dopo la pubblicazione di alcune intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta su ‘Mafia Capitalè; e tutto ciò, pur non essendo indagato. Secondo quanto si è appreso, davanti al Tar il ricorrente ha sostenuto di aver solamente rimesso le deleghe al presidente del Municipio. I giudici amministrativi adesso hanno ritenuto che «ad una prima sommaria delibazione – si legge nell’ordinanza – il ricorso non appare assistito da adeguato fumus boni iuris in quanto il presidente del Municipio, con l’impugnato provvedimento di revoca sembra essersi limitato a prendere atto della volontà espressa dal ricorrente nella mail inviata il 18 dicembre 2014». Non solo; i giudici amministrativi hanno anche ritenuto che «che l’espressione contenuta nella citata mail indirizzata al presidente del Municipio ‘rimetto comunque e in totale buona fede il mio mandato nella tua disponibilita» può ragionevolmente essere intesa come espressione della volontà di rassegnare le dimissioni dall’incarico assessorile«. In conclusione, l’effetto: respinta la richiesta di sospensione del provvedimento di revoca

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login