Tra Anzio e Nettuno controlli a tappeto dei carabinieri: sospese due attività commerciali | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Tra Anzio e Nettuno controlli a tappeto dei carabinieri: sospese due attività commerciali

Dalla tarda serata di ieri e fine a notte inoltrata, i Carabinieri della Compagnia di Anzio e della Stazione di Nettuno hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo del territorio. I militari hanno controllato persone e attività commerciali della zona di Nettuno. Particolare attenzione è stata posta anche alla circolazione stradale con un piano di prevenzione organizzato con posti di controllo eseguiti sulle principali vie di comunicazione. L’operazione si è concentrata principalmente nella zona del Porto Turistico e lungo le vie del Borgo Medievale dove sono stati controllati locali, ristoranti e associazioni culturali. I Carabinieri hanno verificato in maniera specifica il rispetto e l’osservanza della normativa disciplinata dal regolamento comunale che riguarda l’esercizio dei circoli privati, nonché il rispetto delle norme igienico-sanitarie. Gli accertamenti sono stati eseguiti alla presenza dei titolari degli esercizi presi in esame con contestazioni precise e puntuali e con particolare riguardo al rispetto della normativa dell’accesso ai circoli privati dei soli soci. In questo contesto sono state rilevate infrazioni alle norme comunali e a quelle del testo unico sulle leggi di pubblica sicurezza in quanto, sostanzialmente, alcuni dei circoli privati controllati, di fatto, erano aperti al pubblico come veri e propri esercizi commerciali. Al termine delle attività di controllo sono state elevate sanzioni amministrative e pecuniarie per violazioni amministrative di vario tipo, legate soprattutto alla somministrazione di bevande alcoliche e alla vendita di bottiglie in vetro dopo le 22. Per altri 2 circoli privati, essendo stata accertata la presenza ripetuta nel tempo di clienti non registrati quali soci, è stata richiesta la sospensione delle attività. Durante il servizio sono state controllate un centinaio di persone, ispezionate numerose autovetture ed elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login