Paura ai Fori, clochard punta coltello alla gola di una ragazza | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Paura ai Fori, clochard punta coltello alla gola di una ragazza

– Attimi di terrore oggi pomeriggio nel cuore di Roma. In via dei Fori Imperiali un brasiliano senza fissa dimora, con un coltello da cucina ha seminato paura tra turisti e romani che sono fuggiti urlando. L’uomo, improvvisamente, al grido di ‘Allah è grandè ha puntato il coltello alla gola e poi avrebbe fatto inginocchiare una turista, una ragazza italiana di 27 anni che con il suo fidanzato era seduta su un muretto. L’uomo è stato inseguito e bloccato subito dopo da una pattuglia dei vigili urbani. Gli agenti della municipale sono riusciti a liberare la ragazza mentre i turisti che assistevano alla scena correvano via spaventati. I vigili urbani vista la grande quantità di turisti hanno evitato un inseguimento con l’auto e lo hanno rincorso a piedi. A piazza Venezia, all’altezza del Sacrario delle Bandiere, due degli agenti del Gssu lo hanno bloccato e disarmato, nonostante abbia tentato anche in modo violento di reagire al fermo. La ragazza aggredita è stata trasportata all’ospedale Santo Spirito sotto choc ma non aveva ferite, così come nessuno dei turisti in giro a quell’ora nell’area archeologica. L’uomo è stato invece arrestato e condotto in una cella di sicurezza del comando Trevi della municipale, che ha avviato un indagine per identificare il senza fissa dimora. Nel tardo pomeriggio l’uomo è stato portato in ospedale per accertamenti medici. «Voglio ringraziare gli agenti della Polizia Municipale di Roma Capitale che oggi pomeriggio hanno bloccato un uomo che munito di coltello ha spaventato e rincorso i turisti in via dei Fori Imperiali – ha detto il sindaco Ignazio Marino – Questi nostri agenti hanno mostrato coraggio e prontezza nella vigilanza del territorio. Questi atti generano orgoglio e fiducia per il Corpo da parte dei romani e mio personale».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login