Lazio: "Impariamo dagli errori, adesso Europa League" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Lazio: “Impariamo dagli errori, adesso Europa League”

«Facciamo tesoro di questa sconfitta». Il giorno dopo il pesante ko con il Bayer Leverkusen che ha negato alla Lazio l’accesso alla fase a gironi della Champions League a metterci la faccia è Stefano Mauri. L’ex capitano ieri non era in campo (è stato tesserato dopo la partita dell’andata e non era presente in lista Uefa), ma oggi è lui a commentare la sconfitta della BayArena in cui, oltre ai limiti tecnici, sono emerse anche delle lacune nella leadership (dovute anche agli infortuni del capitano Biglia, del vice Klose, di Marchetti e Djordjevic). «Dobbiamo ritrovare la giusta serenità subito, il campionato è partito bene – dice il centrocampista brianzolo -. Dobbiamo puntare il terzo posto per tornare a giocare la Champions. Rimane un pò di delusione e di sconforto. Siamo tornati tardi ieri sera, abbiamo dormito poco e il ricordo della sconfitta è ancora vivo. Già da oggi pensiamo al Chievo. Sarà una partita difficile». E senza tifo a favore: il Casms, infatti, ha vietato la trasferta ai supporter biancocelesti, in seguito agli incidenti che hanno preceduto la partita d’esordio con il Bologna. «Anche se siamo usciti dalla Champions, siamo ancora in Europa League.E in campionato cercheremo di fare ancora meglio dello scorso anno», assicura Mauri che poi si rivolge ai tifosi: «dico che la squadra rialzerà la testa e farà un gran campionato. Cercheremo di toglierci delle soddisfazioni, soprattutto in Europa League. Quindi gli chiedo di starci vicini perchè quando siamo all’Olimpico è come se giocassero con noi». Sulla stessa linea Marchetti. «La delusione è tanta, ma ci toglieremo le nostre soddisfazioni anche quest’anno. Ora non si molla», twitta il portiere. Persi gli oltre 30 milioni che assicurava la Champions (e, con essi, probabilmente saltato l’arrivo di Matri), toccherà alla Roma ‘vendicarè la Lazio contro il Leverkusen (finiti nel girone della squadra di Garcia). I biancocelesti, invece, sono ‘declassatì in Europa League, dove raggiungono Napoli e Fiorentina. Per conoscere però quale fascia sarà loro assegnata, nel sorteggio in programma domani a Montecarlo, dovranno attendere i risultati dei playoff di stasera: se almeno due tra Borussia Dortmund, Ajax, Rubin Kazan e Athletic Bilbao passeranno il turno, la squadra di Pioli scivolerà in seconda fascia, mentre i Viola (con ranking uguale alla Lazio, ma forti della semifinale della passata stagione) e il Napoli, già testa di serie, saranno in prima. L’ennesima delusione in questo avvio di stagione, dopo il sogno svanito della Champions e la sconfitta nella finale di Supercoppa Italiana.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login