Pioli sprona la Lazio: "Persa la Champions ora ripartiamo". Il Chievo punta sul coraggio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Pioli sprona la Lazio: “Persa la Champions ora ripartiamo”. Il Chievo punta sul coraggio

– «Abbiamo preso brutta botta, avevamo davanti un sogno e non siamo riusciti a conquistarlo. O ci piangiamo addosso o ripartiamo. Ho visto gli sguardi, la voglia di ripartire e fare una stagione importante». Così il tecnico della Lazio, Stefano Pioli, alla vigilia della trasferta con il Chievo, prima sfida dopo l’eliminazione nel preliminare di Champions League. «Per domani pretendo una grande reazione ed è quella che la squadra vuole – assicura -, contro un avversario ostico ma vogliamo giocare per i tre punti».

«Voglio una squadra coraggiosa». Rolando Maran sprona il Chievo alla vigilia della sfida al Bentegodi contro la Lazio. Il tecnico gialloblu non pensa assolutamente di avere davanti una formazione in crisi dopo l’eliminazione dalla Champions. «Non conosco la loro situazione – afferma Maran – so solamente che la Lazio è una grande squadra, fino ad oggi ha disputato partite importanti e per questo ha un valore importante. Possono essere anche delusi per l’eliminazione dalla Champions, ma io voglio guardare e pensare alla mia squadra. Hanno valori tecnici importanti, sulla carta per noi è una squadra di caratura superiore». Sull’euforia dopo il primo successo stagionale contro l’Empoli Maran ha le idee chiare: «dobbiamo cercare di cavalcare questo momento, questo nostro entusiasmo, partendo proprio da quel secondo tempo di Empoli, ma sempre consci dei nostri pregi e difetti. Per fare questo dobbiamo pensare solamente a migliorarci ancora, e avere la mente sgombra da qualsiasi altro pensiero. Contro la Lazio per poter fare risultato dovremmo mettere in campo quello spirito. La voglia di provarci sempre». Sulle difficoltà della partita Maran sottolinea come «dobbiamo essere compatti, coraggiosi, e solo così potremmo mettere in difficoltà tutte le avversarie, compresa una grande squadra come la Lazio. Solo così, con questo spirito, con una certa determinazione, ci giocheremo le partite». Sulle possibili scelte Maran è attendista. «Meggiorini? Abbiamo ancora tempo, ci penserò solamente quando è ora. I ragazzi devono pensare solamente a lavorare bene, devono essere tutti pronti, tutti devono sentirsi titolari».

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login