Atac, Esposito: "Commissario ai trasporti? Nessuna notizia. Alle sanzioni pensa l'azienda io ai problemi degli utenti" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Atac, Esposito: “Commissario ai trasporti? Nessuna notizia. Alle sanzioni pensa l’azienda io ai problemi degli utenti”

«Non ho avuto ancora nessuna notizia. Se la risposta non arriva entro oggi significa che il premier non ritiene la strada praticabile». Così l’assessore ai Trasporti di Roma Capitale Stefano Esposito risponde a chi gli chiede se avesse notizie sulla proposta avanzata al governo di un commissario straordinario per le metropolitane. «Penso sia un errore ma ne prendo atto – aggiunge – Faremo ciò che sarà possibile con gli strumenti che abbiamo ma non sono sufficienti». – Ancora un’altra mattinata passata sui mezzi pubblici per l’assessore ai Trasporti di Roma Capitale Stefano Esposito. Oggi il senatore del Pd ha incontrato i lavoratori degli stabilimenti Magliana e San Paolo. «Mi interessa capire il disagio dell’utenza ma anche di chi lavora – spiega l’assessore – Mi sto facendo un quadro abbastanza preciso dei problemi: lo devo fare io visto che l’azienda non se ne occupa e pensa di risolvere questo clima con provvedimenti disciplinari. E quando i provvedimenti disciplinari diventano di massa significa che non c’è un gruppo dirigente che ha contezza dei problemi». L’Atac ha attivato nei mesi scorsi dei procedimenti di sanzione disciplinare nei confronti di macchinisti e dipendenti che hanno causato a luglio scorso disagi nelle metro per uno ‘sciopero biancò. – «Roma ottiene per il trasporto pubblico locale meno di altre città che hanno una rete di trasporto molto meno estesa. E questo è un tema che il sindaco ha posto sin dall’inizio. Penso sia necessario ristabilire un equilibrio a parità di ciò che avviene in altre città». Lo ha detto l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Giovanni Caudo. «Mi auspico che il governo dia a Roma la stessa attenzione che dà alle altre città» ha aggiunto.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login