Diritti tv, il legale di Lotito: "Indagato? Non ne sappiamo nulla" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Diritti tv, il legale di Lotito: “Indagato? Non ne sappiamo nulla”

«Non abbiamo avuto alcun atto di nessun genere. Non abbiamo atti, comunicazioni, avvisi da nessuna parte». Così l’avvocato Gian Michele Gentile commenta la notizia del Corsera secondo cui Claudio Lotito sarebbe finito sotto inchiesta per «ostacolo all’attività di vigilanza» della Covisoc nell’ambito dell’indagine milanese su Infront. – L’indagine milanese riguarda i diritti tv ed operazioni a favore di alcune società di A e B. Secondo gli inquirenti Bari e Genoa avrebbero beneficiato di aiuti finanziari per iscriversi ai rispettivi campionati di calcio. «Se il pubblico ministero sta indagando su Lotito comunicherà a Lotito che sta indagando su di lui, lo inviterà a nominare un difensore e a me dire se intende essere sentito o meno – spiega Gentile, legale del presidente della Lazio, all’Ansa – ma non ci possiamo muovere sulla base delle notizie di stampa. La procura di Milano non ha mandato nessun atto. Non c’è un atto processuale che dica a Lotito sei indagato. Non ha motivo di nominare nessun difensore. Non sappiamo quale processo è, quale numero è, abbiamo i nomi dei pubblici ministeri perchè li leggiamo sui giornali ma non abbiamo altro. Quando ci si muove processualmente si risponde a un atto di provenienza processuale».

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login