Regione, nel 2016 Fablab per l'aerospaziale al tecnopolo | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Regione, nel 2016 Fablab per l’aerospaziale al tecnopolo

«Aprirà le porte all’inizio del 2016, presso la struttura di Bic Lazio del Tecnopolo Tiburtino, FabSPACE 2.0, il primo Fab Lab regionale interamente dedicato al settore aerospaziale, che ha recentemente avuto il via libera della Commissione Europea». Lo rende noto la Regione Lazio. «Il FabSPACE 2.0, finanziato dal programma Horizon 2020 – prosegue – prenderà il via grazie alla collaborazione della Regione Lazio, tramite Bic Lazio, con l’Università di Tor Vergata. Quindici i partner dell’iniziativa: Ebn – European Business Network, e tutti i Bic europei che hanno avviato dei progetti con Esa e con le università presenti sul territorio. Capofila dell’iniziativa è l’Università francese Toulouse III Paul Sabatier. Questa nuova struttura vuole essere la prima di una nuova generazione di Fab Lab dedicati allo spazio, in cui il mondo accademico, quello imprenditoriale e la società civile potranno avviare proficue collaborazioni per lo sviluppo di nuovi modelli e strumenti di business. Il FabSPACE 2.0 sarà un centro di competenze unificato che favorirà la diffusione e lo scambio di space data, big data, cloud computing e altri open data pubblici, promuovendo la creazione di startup innovative in grado di rispondere alle sfide sociali in settori quali: agricoltura, energia, ambiente, smart city, sistemi di trasporto intelligenti, salute e benessere. All’interno del FabSPACE 2.0, Bic Lazio organizzerà concorsi di livello internazionale per startup digitali, hackathon, startup IoT (Internet of Things) competition ed eventi per studenti e ricercatori, con l’obiettivo di sviluppare nuovi prodotti e servizi rivolti a mercati anche in settori non spaziali.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login