4 novembre, cerimonia all'altare della Patri: Renzi parla di Giubileo, Tronca dei subcommissari | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

4 novembre, cerimonia all’altare della Patria: Renzi parla di Giubileo e poi selfie alla Fontana di Trevi, Tronca a colloquio con Gabrielli

Su Roma «siamo al lavoro, evitiamo le polemiche per la campagna elettorale, la politica prenderà il suo spazio» afferma il premier

Il presidente del consiglio, Matteo Renzi, è giunto all’Altare della Patria dove parteciperà alla cerimonia per la festa delle Forze armate. Presenti, tra gli altri, il capo della polizia, Alessandro Pansa, il commissario straordinario di Roma, Francesco Paolo Tronca, il prefetto della capitale, Franco Gabrielli, ed il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti. Più tardi arriverà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che deporrà una corona di alloro al Milite ignoto. Breve colloquio tra il prefetto di Roma Franco Gabrielli e il neo commissario di Roma Francesco Paolo Tronca prima dell’inizio della cerimonia all’Altare della Patria in occasione del 4 novembre, Festa delle Forze Armate. Gabrielli, poco prima, si è intrattenuto a parlare con il governatore del Lazio Nicola Zingaretti. Con la deposizione di una corona d’alloro al monumento del Milite Ignoto all’Altare della Patria da parte del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sono iniziate le celebrazioni per il giorno dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze Armate. Ad accompagnare Mattarella ci sono il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, i presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il capo di stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano. Le Frecce Tricolori hanno sorvolato il monumento al termine della deposizione. «Il Giubileo di Papa Francesco non sarà un grande evento, ma un’occasione dedicata agli ultimi, al valore delle periferie». Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, a margine della cerimonia all’Altare della Patria per la Giornata dell’Unità nazionale.Su Roma «siamo al lavoro, evitiamo le polemiche e quando a maggio-giugno ci sarà la campagna elettorale la politica prenderà il suo spazio». Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, a margine della cerimonia per il 4 novembre all’Altare della Patria.«L’impegno del governo su Roma è evitare qualsiasi tipo di polemica e dare tutti una mano nei prossimi mesi. Al commissario Tronca ho dato la massima disponibilità, ci vedremo nelle prossime ore, giorni, ma è importante che per la prima volta ci sia una polemica in meno». Lo ha detto il premier Matteo Renzi. «Periferie, luci della sera, mezzi pubblici, sono le priorità che nei prossimi mesi con la gestione commissariale si dovrà affrontare. E poi c’è il Giubileo, che è una grande occasione di tutti».- «Le priorità le ho già in linea di massima scremate. Ora bisogna fare un lavoro importante di definire le priorità tra le priorità». Così il neo commissario di Roma Francesco Paolo Tronca a margine della cerimonia all’Altare della Patria in occasione della Festa delle Forze Armate. – «Secondo me sta per arrivare». Così il neo commissario di Roma Francesco Paolo Tronca risponde, a margine della cerimonia all’Altare della Patria, a chi gli chiede quando sarà nominata la squadra di sub-commissari. «Stiamo lavorando – aggiunge – quando è matura la squadra definitiva sarà resa pubblica».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login