Derby amaro per la Roma: Salah rischia di tornare nel 2016 | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Derby amaro per la Roma: Salah rischia di tornare nel 2016

Non si è fratturato, come temeva Rudi Garcia, ma il duro intervento di Lulic rischia comunque di aver fatto calare il sipario sul 2015 in giallorosso di Mohamed Salah. L’egiziano della Roma, costretto ad abbandonare il derby in barella (e a uscire dall’Olimpico con le stampelle) a causa dell’entrataccia del giocatore della Lazio, ha riportato una lesione capsulo-legamentosa di secondo grado del compartimento articolare esterno della caviglia destra. «Non vedo l’ora di tornare più forte» si è affrettato a scrivere l’esterno dopo l’esito degli esami, ma il bollettino medico emesso da Trigoria parla chiaro: la prognosi stimabile ad oggi è di 4-6 settimane. L’infortunio quindi, oltre a impedirgli di rispondere alla convocazione dell’Egitto, nella migliore delle ipotesi lo costringerà a stare lontano dal campo per un mese. Salah non potrà giocare le prossime tre giornate di campionato (Bologna, Atalanta e Torino) e l’appuntamento di Champions League in casa del Barcellona. Nel caso in cui il recupero dovesse poi risultare più lento si troverebbe a dover saltare anche gli ultimi impegni dell’anno solare con Bate Borisov, Napoli e Genoa, tornando così a disposizione solo nel 2016. Chi invece spera di rimettere piede in campo già alla ripresa del campionato è Francesco Totti che continua positivamente il suo processo di recupero. Il capitano giallorosso, infortunatosi alla coscia destra durante la partita col Carpi dello scorso 26 settembre, si è sottoposto a nuovi esami diagnostici e test di valutazione che hanno evidenziato un miglioramento del quadro clinico. Durante la sosta il numero 10 porterà avanti a Trigoria il programma di recupero (tra fisioterapia e palestra), e nei prossimi giorni tornerà a lavorare sul campo puntando a una convocazione per la gara di Bologna del 21 novembre o per la successiva trasferta del 24 al Camp Nou. A decidere quando reinserire in squadra Totti sarà ovviamente Garcia che domani tornerà a Trigoria per la ripresa degli allenamenti. Ai suoi ordini, però, saranno davvero in pochi visto che oltre agli infortunati (assieme al n.10 e Salah anche Strootman e De Rossi, costretto ad assistere in tribuna al derby) mancheranno ben 12 nazionali. La sosta vedrà impegnati principalmente Dzeko e Pjanic con la Bosnia (spareggio contro l’Irlanda per strappare il pass europeo), Gervinho con la Costa d’Avorio (doppio confronto con la Libera valido per il secondo turno delle qualificazioni ai Mondiali), e Ucan con l’U21 turca (sfida con Cipro per le qualificazioni all’Europeo di categoria). In giro per l’Europa, poi, finiranno anche Szczesny, Florenzi, Nainggolan, Gyomber, Ruediger, Digne, Manolas e Torosidis, tutti alle prese con le amichevoli.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login