Parigi, Gabrielli: "Consapevoli del rischio ma non vinca la paura, approvata mappa delle nuove forze" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Parigi, Gabrielli: “Consapevoli del rischio ma non vinca la paura, approvata mappa delle nuove forze”

A pochi giorni dagli attentati nella capitale francese, il prefetto di Roma torna sulla questione sicurezza in vista del Giubileo, assicurando che tutta la città sarà sotto osservazione: "Pronti ad abbattere i droni"

– «Siamo consapevoli di essere all’ interno di una minaccia, ma questo non ci deve minimamente indurre ad atteggiamenti di paura. Dobbiamo vivere la nostra vita sapendo che istituzioni stanno lavorando in modo serio, con un supplemento di impegno, ma affinchè la vita dei cittadini sia tranquilla». Così il prefetto di Roma Franco Gabrielli.- «Siamo consapevoli di essere all’ interno di una minaccia, ma questo non ci deve minimamente indurre ad atteggiamenti di paura. Dobbiamo vivere la nostra vita sapendo che istituzioni stanno lavorando in modo serio, con un supplemento di impegno, ma affinchè la vita dei cittadini sia tranquilla». Così il prefetto di Roma Franco Gabrielli.«Siamo consapevoli della minaccia – ha aggiunto – ma anche che lo Stato sta lavorando affinchè ciò sia reso più complicato» per il terrorismo. – «Ricevo lettere da molti dirigenti delle scuole che mi chiedono se venire a Roma è opportuno, se ci sono le condizioni di sicurezza. Tutto questo va sconfitto con il buon senso: se entriamo in questo loop faremmo quello che questi ‘signorì vogliono fare, rendere questa società invivibile. E una società si rende invivibile con la paura». Così il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, nel corso della inaugurazione a Roma del Numero unico delle emergenze 112. – «Che ultraleggeri e droni volino è un dato scontato. Il tema è non farli alzare in volo e per questo, memori di quanto avvenuto al funerale di Vittorio Casamonica, stiamo predisponendo un potenziamento dei sistemi di intercettazione e, nelle condizioni che lo consentiranno, anche di abbattimento».Così il prefetto di Roma Franco Gabrielli. – Tutto questo, però, ricordando bene che, ha sottolineato Gabrielli, «la prima regola è che è fatto divieto di abbattere qualunque cosa voli sopra i centri abitati, perchè il danno sarebbe maggiore. Ci stiamo attrezzando per potenziare sia il sistema di rilevamento sia quello di contrasto in occasione degli eventi che consideriamo più esposti». – «Con il piano presentato dal questore e approvato questa mattina dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica avremo un presidio, di fatto, in quasi tutte le stazioni delle tre linee della Metropolitana, in tutti i nodi di scambio e in tutti quei luoghi di aggregazione che possono rappresentare degli obiettivi». Così il prefetto di Roma Franco Gabrielli, a margine dell’inaugurazione del Nue 112. Questo sforzo, «però non deve essere solo ‘romanocentricò ma deve essere percepito anche nelle periferie». – «Oggi il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Roma ha approvato la nuova distribuzione delle forze messe a disposizione dal governo. Inoltre stiamo pianificando interventi sul territorio anche per quel che riguarda la sicurezza percepita». Lo ha detto il prefetto di Roma Franco Gabrielli, a margine dell’inaugurazione del Nue 112.La vicenda di Parigi «ci ha rifocalizzato su target che prima ci sembravano più marginali, nel senso che è aumentato il novero degli obiettivi». Così il prefetto di Roma Franco Gabrielli, a margine dell’inaugurazione del Numero unico delle emergenze 112. «Paradossalmente – ha detto ancora Gabrielli – tanto più è generalizzata la possibilità di attacco e indifferente l’obiettivo che questi criminali hanno posto alla base delle loro azioni, tanto più noi dobbiamo continuare a vivere la nostra vita, perchè se così non fosse dovremmo chiuderci in casa, ma forse neppure chiudendoci in casa saremmo al sicuro».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login