Pomezia, inaugurato l'asilo Piccole ombre con Di Maio e Di Battista | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Pomezia, inaugurato l’asilo Piccole ombre con Di Maio e Di Battista

«Un asilo realizzato interamente con fondi europei che ha quasi azzerato la lista d’attesa, riqualificando al tempo stesso in tempi record un edificio storico rimasto abbandonato per decenni». Con queste parole Fabio Fucci sindaco di Pomezia ha inaugurato oggi l’asilo Piccole Orme – ex casale Balducci – che a metà dicembre accoglierà 60 bambini da 0 ai 3 anni. Ad assistere al taglio del nastro insieme a decine di cittadini c’erano il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio e il deputato M5S Alessandro Di Battista. «Siamo orgogliosi di voi – ha detto Di Maio – orgogliosi di questa comunità dove sono state fatte cose incredibili nonostante le difficoltà iniziali. Fucci ha trovato una situazione disastrosa che sta stravolgendo semplicemente facendo il suo dovere. ?Inoltre – ha concluso Di Maio – se sindaco di Pomezia nelle intercettazioni di Mafia Capitale viene definito incorruttibile, questo ci riempie d’orgoglio». «Questo non è solo un asilo – ha aggiunto Di Battista – ma un diritto costruito. Per anni siamo stati divisi tra destra e sinistra perdendo di vista i diritti. A Pomezia dimostriamo che siamo in grado di usare i soldi europei, cioè soldi dei cittadini, per un diritto di 60 famiglie». «Quando ci siamo insediati – ha sottolineato Fucci – il Comune di Pomezia non aveva ancora aperto neanche un cantiere di quelli previsti dal finanziamento europeo per la riqualificazione del quartiere Nuova Lavinium. In soli due anni abbiamo portato a termine tutte le opere previste diventando il primo comune del Lazio ad aver concluso i lavori. Lo abbiamo fatto grazie alla determinazione della nostra Amministrazione e alla collaborazione degli Uffici comunali e delle ditte, che ringrazio. Oggi festeggiamo con il nuovo asilo nido Piccole Orme la conclusione di questo grande cantiere, che ha trasformato Nuova Lavinium in un quartiere più bello, più vivibile, più sicuro». L’asilo costato 1,3 milioni di euro è suddiviso in due aree una per in più piccoli e l’altra per i bambini di 3 anni. ?La struttura, dotata di un sistema fotovoltaico, oltre ad ampi spazi per il gioco e il riposo ha cucine, aree comuni, un’infermeria e un’ampio giardino.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login