Santo Spirito, Storace presenta un'interrogazione sulla privacy all'interno dell'ospedale | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Santo Spirito, Storace presenta un’interrogazione sulla privacy all’interno dell’ospedale

«Ho presentato oggi, al presidente Zingaretti, un’interrogazione urgente a risposta scritta in merito alla vicenda delle telecamere installate all’Ospedale Santo Spirito». Lo scrive in una nota Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra. «Si tratta – come evidenziato da un’inchiesta de Il Tempo a firma di Valentina Conti – di ben 16 telecamere nuove di zecca puntate sui pazienti, dislocate in entrata e uscita, nelle sale visita del pronto soccorso, nella sala di attesa del Triage, in quella di aspetto dei parenti, nei corridoi dei reparti. Otto – afferma Storace – addirittura sono piazzate sopra i letti dei pazienti all’interno del pronto soccorso. Tre monitor, suddivisi in ‘quadrati di scenà numerati, registrano tutto h24: due al pronto soccorso, il terzo nella saletta dei vigilantes all’ingresso lato Lungotevere. Tutto questo, fino all’inchiesta del Tempo, senza che vi fosse nessun cartello che segnalasse la presenza delle telecamere, cartello comparso subito dopo. Nell’interrogazione, chiedo a Zingaretti di avviare con grande celerità un’inchiesta interna per capire come sia stato possibile che i pazienti venissero ripresi a loro insaputa durante momenti così delicati come le visite mediche».

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login