Trionfale, tenta di estorcere soldi al cognato e poi lo accoltella | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Trionfale, tenta di estorcere soldi al cognato e poi lo accoltella

– La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato un cittadino romeno, di 45 anni, nullafacente e con precedenti, per avere accoltellato il genero, connazionale, di 23 anni, al quale voleva estorcere 1.000 euro. Recatosi a casa della vittima, in via Castelleone, unitamente al figlio 15enne, l’uomo ha intimato al genero di consegnargli 1.000 euro, non si sa a che titolo, e al rifiuto di quest’ultimo ne è scaturita una violenta lite. Nel corso della colluttazione il suocero, aiutato dal figlio, ha estratto un coltello e ha tentato di colpire al torace il genero che, per proteggersi, ha alzato le braccia venendo colpito da due fendenti, uno al gomito destro e uno al braccio sinistro. Quando il ferito è stato soccorso e trasportato all’Ospedale Villa San Pietro, i sanitari intervenuti hanno dato l’allarme ai Carabinieri. Ai militari, la vittima ha fornito una dettagliata descrizione dell’accaduto e degli aggressori, consentendo di rintracciare gli autori in breve tempo. Padre e figlio sono stati subito rintracciati dai Carabinieri all’interno del campo nomadi Foro Italico, dove dimorano. Il 45enne è stato bloccato dai Carabinieri con le mani e gli indumenti ancora sporchi di sangue. La vittima se la caverà con 10 giorni di prognosi, il suocero è stato portato nel carcere di Regina Coeli e il figlio 15enne denunciato in stato di libertà, entrambi in attesa di processo dovranno rispondere di tentato omicidio ed estorsione.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login