Smog, Codacons: "Tante auto in strada nonostante lo stop" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Smog, Codacons: “Tante auto in strada nonostante lo stop”

«Ancora pochi i controlli e insufficienti le multe, così è impossibile far rispettare i divieti e ridurre lo smog nella capitale». È quanto sostiene il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, all’indomani della prima ecologica dell’anno adottata ieri a Roma. «In totale sono state elevate 417 multe, mentre le auto controllate risultano 2.522 – spiega l’associazione -. Numeri sicuramente in crescita rispetto al passato, ma ancora insufficienti, soprattutto se confrontati con l’elevato numero di automobili che ieri circolava nella capitale all’interno della fascia verde, nonostante i divieti. Chi ieri si è mosso per Roma, ha potuto constatare come numerose fossero le autovetture in circolazione, nonostante il regime di domenica ecologica. I posti di blocco dei vigili e le pattuglie in circolazione, invece, erano una rarità: proprio l’incapacità di garantire controlli a tappeto vanifica qualsiasi provvedimento che limita il traffico privato ed è inefficace sul fronte della lotta allo smog». «Ci chiediamo se per il futuro non sia meglio disporre il divieto di circolazione solo su alcune aree limitate della città – conclude Rienzi -, di dimensioni tali da consentire all’amministrazione comunale una vigilanza capillare e, quindi, il pieno rispetto delle limitazioni; rispetto che non ci sembra sia garantito nelle domeniche ecologiche e nelle giornate di targhe alterne».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login