Teatro Quirino, maison Gattinoni e il Balletto di Roma per promuovere la solidarietà | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Teatro Quirino, maison Gattinoni e il Balletto di Roma per promuovere la solidarietà

La maison Gattinoni e le stelle del Balletto di Roma, insieme, al Teatro Quirino, per promuovere la solidarietà con uno spettacolo, ‘Abiti che danzano’, che vedrà coinvolti la musica, la danza, il canto, la poesia, l’haute couture. La manifestazione fa parte dell’iniziativa ‘Heart&Fashion’, ideata e organizzata da Simona Travaglini, – responsabile della commissione Eventi del Rotary Club Roma Cassia, presieduto da Lucia Viscio. «La nostra iniziativa muove dall’idea che la moda e la danza costruiscono un ponte per promuovere progetti legati alla solidarietà – ha spiegato Lucia Viscio – sostenuti dalla generosità dei protagonisti della vita sociale e culturale del nostro Paese». Sul palco si alterneranno, per la moda, la maison Gattinoni, una delle eccellenze del made in Italy, con dieci abiti dell’ultima collezione, accanto a due giovani talenti, Italo Marseglia, creatore e creativo, soprattutto in ambiti di eco-sostenibilità e Tiziano Guardini, designer, filosofo e matematico con un gusto particolare per l’eccellenza delle materie prime.- Il ‘Balletto di Roma’, una delle eccellenze storiche dell’alta formazione coreutica, propone cinque quadri, estratti dal repertorio moderno e classico. La compagnia danzerà estratti da ‘Il gatto del rabbino’, con la coreografia di Giorgio Madia (musiche Amsterdam Klezmer Band), dalla ‘Folia’ con coreografia di Milena Zullo su musiche di Antonio Vivaldi, ‘Fem’, brani dello spettacolo ‘Paradox’, con coreografia di Paolo Mangiola su musiche di Erik Satie. Sempre nella stessa serata ‘Tefer’, dallo spettacolo ‘Paradox’, con coreografia di Itamar Serussi Sahar, su musiche originali di Richard Van Kruysdijk e ‘La regina della notte’, con coreografia di Milena Zullo e musiche di Wolfgang Amadeus Mozart. Lo spettacolo sarà presentato da Valeria Oppenheimer e avrà la regia di Rossella Ronti, le voci narranti di Roberto Posse e Alma Manera, e sarà preceduto da una degustazione di cioccolata della maître chocolatier Luisa Proietti.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login