Elezioni, Salvini: "Con certa magistratura per Bertolaso è difficile: ascolterò i romani". Storace: "Si ritiri" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Elezioni, Salvini: “Con certa magistratura per Bertolaso è difficile: ascolterò i romani”. Storace: “Si ritiri”

– «Su Roma una città bella e complicata, Bertolaso può essere la persona più capace ed efficiente del mondo e lo ha dimostrato andando in campagna elettorale con i processi in corso, con una certa magistratura non mi sembra la cosa più brillante e facile». Lo afferma il leader della Lega Nord Matteo Salvini a Coffe break su La7. «Un mio no a Marchini? Io non ho mai detto no a nessuno. Non sono stato io. Se avessero presentato Marchini a Roma? E perché no», aggiunge. – «Noi ascoltiamo i cittadini e ascolteremo i romani e in base a quello esprimeremo il nostro giudizio finale», spiega Salvini soffermandosi sulla candidatura di Guido Bertolaso. E sulle dichiarazioni dell’ex numero uno della Protezione Civile sui Rom, definita una «categoria vessata», Salvini sottolinea: «Dichiarazioni simili me le aspetto da Nichi Vendola non certo dal candidato del centrodestra».- «Se io arriverò al ballottaggio dirò a Marchini che ci possiamo alleare». Così il candidato sindaco di Roma Francesco Storace risponde a chi gli chiede se sia possibile una sua alleanza con Alfio Marchini. «Marchini io lo rispetto – aggiunge – È un candidato che può fare la sua figura. Il problema è capire quale traccia vogliamo lasciare alla città».

«Vorrei si smettesse di parlare solo di giustizia. Ogni domanda che voi fate riguarda sempre un candidato e credo che il centrodestra farebbe bene a ritirare candidatura Bertolaso perché altrimenti non si riesce più a parlare di Roma. Io non voglio più parlare di questo candidato». Così il candidato sindaco di Roma Francesco Storace a margine di un’iniziativa. E a chi gli chiede nomi e cognomi delle persone che lo hanno ‘pressato’ nei giorni scorsi per convincerlo a ritirare la sua candidatura risponde: «Tanti amici…ma io non voglio fargli avere un terzo processo. Io voglio che capisca che so e che questa storia finisca». «L’avversario del centrodestra non dovrei essere io ma Giachetti. Si preoccupano di me, sbagliano». Così il candidato sindaco di Roma Francesco Storace a margine di un’iniziativa. «Tra tutti i candidati in campo sono l’unico che ha militato nel centrodestra – spiega – Sono abbastanza meravigliato del loro atteggiamento nei miei confronti. Credo si sarebbe potuta fare insieme una bella campagna». – «Oggi siamo al 18 febbraio, che è il mese più corto. Forse Bertolaso arriva fino a marzo, ma comincio ad avere la sensazione che prima o poi se ne libereranno, chiameranno la protezione civile e lo porteranno via». Così il segretario nazionale de La Destra e candidato sindaco di Roma Francesco Storace commenta, parlando con i cronisti a ponte Sant’Angelo, le dichiarazioni del leader della Lega Matteo Salvini su Guido Bertolaso. «Meloni dovrebbe dire a Berlusconi ‘in quale guaio ci hai cacciato candidando Bertolaso’. Poi Meloni faccia quello che crede, non so come convincerla a farle cambiare idea rispetto a una decisione sbagliata». Così il candidato sindaco di Roma Francesco Storace a margine di un’iniziativa a Ponte Sant’Angelo.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login