Roma-Lido, Bertolaso: "Dalla Regione zero fondi". Valeriani: "Al lavoro per la ferrovia" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Roma-Lido, Bertolaso: “Dalla Regione zero fondi”. Valeriani: “Al lavoro per la ferrovia”

– “La Regione sta investendo notevoli risorse  sulla linea ROMA-Lido per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria: circa 160 milioni di euro sono stati gia’ impiegati tra opere di ristrutturazione rendicontate e lavori di ammodernamento progettati, mentre altri 100 milioni di euro sono stati stanziati per il potenziamento delle ferrovie concesse”. Lo scrive in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD. “Sulla linea ROMA-Lido sono necessari investimenti notevoli e insieme al Governo si stanno valutando risorse e soluzioni adeguate per la riqualificazione dell’infrastruttura ferroviaria. Dopo anni di disinteresse per il sistema della mobilita’, ora si torna a dialogare con le diverse istituzioni per trovare i fondi e invertire la tendenza – conclude – promuovendo interventi profondi per realizzare opere attese da troppo tempo con l’obiettivo di rilanciare da subito il trasporto pubblico locale”.

“La Regione Lazio, cosi’ come confermato dall’assessore alle Politiche del territorio e alla mobilita’ della Regione Lazio, Michele Civita, in audizione davanti alla commissione Lavori pubblici al Senato, non ha i soldi necessari per l’ammodernamento della Roma-Lido, evidentemente per loro non rappresenta una priorita’. L’ennesima dimostrazione concreta di come il Pd al governo abbandoni di fatto Roma e i romani”. Lo afferma, in una nota, il candidato sindaco di Roma, Guido Bertolaso. “La Roma-Lido – prosegue – rappresenta uno snodo ferroviario assai importante per la Capitale, una tratta altamente frequentata e purtroppo mal funzionante. Non ritenerla idonea di investimenti e miglioramenti rappresenta una colpa gravissima, un vero e proprio schiaffo in faccia a tutti coloro che quotidianamente devono fare fronte alle numerose difficolta’ causate dall’incuria e dalla cattiva gestione. La soluzione e’ sotto gli occhi di tutti, la Regione – sottolinea Bertolaso – deve cedere a Roma Capitale i poteri straordinari sui trasporti, cosi’ come ribadito anche dal prefetto Tronca in una recente audizione alla Piasana. Roma deve poter gestire in autonomia le tratte strategiche che riguardano il suo territorio. Noi abbiamo le idee chiare, la sinistra al governo no, per questo traccheggia e procrastina scelte fondamentali. Nei prossimi giorni – conclude Bertolaso – faro’ un viaggio da Roma a Ostia con i pendolari per discutere con loro come migliorare la situazione”.

“Dopo aver consentito a Marino di provare a demolire Roma, oggi il centrosinistra continua ad abbandonare la citta’ e i suoi cittadini. Proprio oggi durante l’audizione in commissione Lavori Pubblici al Senato dell’assessore regionale Civita e’ emerso chiaramente che la Regione Lazio, proprietaria della linea Roma Lido, non ha alcuna idea e progetto per rilanciare quello che e’ l’unico collegamento tra Roma e il mare”. Cosi’ in una nota il capogruppo FI in Regione Lazio Antonello Aurigemma. “A peggiorare la notizia – aggiunge – e’ la comunicazione, data dall’assessore, che il governo di centrosinistra non intende valutare la opportunita’ di rendere questa ferrovia una metro di superficie. Noi, a differenza del centrosinistra, le idee chiare ce le abbiamo e vogliamo che la Roma Lido diventi una metropolitana di collegamento tra la capitale e il suo litorale. Ma soprattutto – conclude – pretendiamo che il presidente Zingaretti e la sua maggioranza, se realmente tengono a Roma Capitale, cedano le ferrovie concesse al Campidoglio e affrontino immediatamente la discussione sui poteri da cedere alla capitale di Italia”.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login