Droga, arresti per spaccio di cocaina: arresti e ossi di seppia sequestrati, servivano per tagliare le sostanze | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Droga, arresti per spaccio di cocaina: arresti e ossi di seppia sequestrati, servivano per tagliare le sostanze

– Un arresto e 5 kg di cocaina sequestrati. E’ il bilancio di un’operazione antidroga del Comando provinciale della Guardia di Finanza di ROMA, denominata ‘Osso di seppia’. Il nome dell’operazione è legato al rinvenimento, in casa del pusher arrestato, di enormi ossi di seppia. Secondo quanto accertato dagli investigatori, anche grazie alle dichiarazioni rese dallo stesso spacciatore, gli ossi di seppia, abitualmente utilizzati come mangime per uccelli e pappagalli, ovvero per limare e pulire il becco, sarebbero stati usati come “innovativa” sostanza da taglio a bassissimo costo per diluire la cocaina. Il pusher, un italiano, è stato fermato nel corso dei controlli nel quartiere romano di San Lorenzo, rinomato centro della movida capitolina, particolarmente frequentato da studenti universitari della Capitale. L’uomo nascondeva all’interno di una scatola di scarpe un pacco contenente circa 1 kg di cocaina. Nel corso della successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione, sempre nel quartiere di San Lorenzo, sono stati sequestrati altri 4 kg di cocaina, suddivisi in panetti e in dosi già pronte per essere vendute, oltre a una pistola a gas, priva del tappo rosso, sostanza da taglio, bilancini di precisione e materiale vario, utilizzato dallo spacciatore per il confezionamento della cocaina, nonché quasi 35.000 in contanti. La vendita al minuto della droga sequestrata, pari a quasi 5 kg di cocaina, avrebbe potuto fruttare, al dettaglio, circa 900.000 euro.

– Controlli antidroga della polizia di stato in zona Tor de Cenci a ROMA, due persone arrestate, 4 chili di droga sequestrata. L’operazione e’ stata effettuata nell’ambito dei controlli antidroga predisposti dagli agenti del Commissariato Spinaceto. Due ragazzi a bordo di una autovettura, accortisi della presenza di poliziotti impegnati nei controlli, hanno rallentato per poi fare repentinamente inversione di marcia. E’ scattato l’inseguimento degli agenti che poco dopo sono riusciti a bloccare l’auto; il giovane seduto sul sedile posteriore, tuttavia, in un estremo tentativo di sfuggire agli agenti, e’ corso fuori dalla macchina portando con se’ un sacco di grosse dimensioni. Bloccato e identificato, un 26enne romeno, gli agenti sono riusciti a recuperare anche il sacco che si e’ rivelato pieno di droga, 2 kg di marijuana. All’interno del veicolo, al quale e’ stata poi estesa la perquisizione, sono stati rinvenuti due kg di cannabis essiccata oltre a lampade alogene e vario materiale idoneo per la coltivazione delle piante dello stupefacente nonche’ numerose dosi  di cocaina, per un peso di circa 20 grammi. Le indagini della Polizia di Stato sono proseguite e culminate con una perquisizione nella abitazione del cittadino romeno, dove sono state rinvenute diverse altre piante di marijuana. Il 26enne romeno, pertanto, unitamente al complice, un 30enne italiano, e’ stato arrestato per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login