Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Tutto facile per a Roma, Palermo va ancora ko

el-shaarawy-paredes-roma-palermoLa Roma si riprende il secondo posto in classifica, superando il Palermo con un netto 3-0. I rosanero, non all’altezza dei giallorossi dal punto di vista tecnico e tattico, si devono arrendere dopo 22′, cercando poi di resistere senza fortuna. Apre le marcature El Sharaawy, chiudono i conti Dzeko e Bruno Peres nel finale. I sogni di salvezza del Palermo, agevolato dalla serie di sconfitte dell’Empoli, per il momento sono destinati a restare tali. Davanti agli occhi del nuovo presidente Paul Baccaglini, il Palermo va subito in gol. Ma la rete di Nestorovski (con la complicità di Szczesny), al 4′, viene annullata per fuorigioco dell’attaccante rosanero. La Roma non riesce a costruire il suo solito gioco ed El Sharaawy, unica punta (con Dzeko in panchina a rifiatare), non incide. Almeno fino al 22′ quando Grenier trova l’imbucata per l’attaccante azzurro che supera Morganella e fa passare la palla tra le gambe dell’esordiente Fulignati, preferito a Posavec dopo la disastrosa prestazione contro il Torino. L’attaccante si ripresenta al 29′ con un destro a giro, fuori di poco. La Roma spreca altre due volte il raddoppio, prima con Rudiger su punizione di Paredes e poi con Nainggolan che, da solo davanti a Fulignati, mette fuori di piatto destro cercando il primo palo. Nella ripresa, Lopez inserisce Diamanti per un inesistente Embalo. Proprio il numero 23 al 5′, sfiora il pareggio con un sinistro a incrociare respinto da Szczesny. Poco prima El Sharawwy si era divorato il raddoppio facendosi murare da Fulignati. L’assist è sempre di Grenier, tra i migliori in campo. I rosanero non si arrendono e continuano a spingersi in avanti. Ottima occasione al 15′ per Morganella che tira da fuori, respinge con qualche difficoltà il portiere giallorosso. Spalletti mette prima Dzeko e poi Strootman per dare più solidità alla Roma. Il bosniaco si divora però un’occasione ottima da pochi passi, mandando il pallone in curva. Al 30′, però, il capocannoniere della Roma non sbaglia. Assist di Nainggolan per il bomber, ottimo controllo di Dzeko e tocco preciso con la sfera che finisce lentamente in rete. Finiscono qui le speranze del Palermo di riagguantare il pari, recuperando almeno un punto sull’Empoli. La Roma segna anche il 3-0 nel recupero con Bruno Peres, bravo ad approfittare di un’incertezza di Fulignati in uscita. L’estremo difensore rosanero si riscatta, in parte, con l’ultima parata su Nainggolan.

email


Leggi anche…