Emergenza incendi, due morti a Tivoli, hotel sgomberato a Castel Gandolfo, bloccata la Pontina - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Emergenza incendi, due morti a Tivoli, hotel sgomberato a Castel Gandolfo, bloccata la Pontina

 I corpi di due donne, madre e figlia, sono stati trovati dai vigili del fuoco in una piccola costruzione all’interno di un terreno dove è in corso un vasto incendio in via della Crocetta, nei pressi di Tivoli, in provincia di Roma. Lo si apprende dai vigili del fuoco che stanno operando con diverse squadre e un Canadair. Un incendio di notevoli dimensioni si è infatti sviluppato lungo la via Tiburtina, dove il fumo ha creato problemi alla viabilità.
Le vittime sono Rosanna Schianchi di 68 anni e la madre Ines Scrocca di 92 anni. Nella costruzione anche un uomo rimasto intossicato e trasportato in ospedale. La casa dove sono stati trovati i cadaveri si trova tra gli alberi in una zona interessata da un vasto incendio di sterpaglie. La polizia sta indagando sull’episodio anche per accertare l’esatta causa dei decessi.
Anche oggi così decine di incendi a Roma e Provincia stanno mettendo a dura prova vigili del fuoco e volontari della protezione civile. Due roghi sono divampati lungo la via Pontina creando problemi al traffico: uno all’altezza del campo nomadi, è stato spento dai pompieri con una squadra ed una autobotte; l’altro all’altezza di via di Trigoria, dove lo svincolo è stato chiuso per l’intenso fumo e per permettere le operazioni di spegnimento ai vigili del fuoco intervenuti con tre squadre ed una autobotte. Tra i molti incendi sviluppatesi nella Capitale, anche uno nel quartiere Africano. Vasto incendio a ridosso del lago di Castel Gandolfo. Evacuato un albergo invaso dal fumo, paura per gli anziani ospiti che hanno dovuto lasciare di corsa le stanze sul lago. Inferno di fuoco ieri nel comune di Albano dove un vasto incendio è scoppiato nel bosco tra Albano, Ariccia e Castel Gandolfo.
Il rogo, divampato la notte scorsa, era stato domato dai vigili del fuoco e dagli uomini della protezione civile, la situazione sembrava sotto controllo, ma oggi attorno alle 15,30 i focolai si sono riattivati e le fiamme sono tornate altissime. Il fuoco dal bosco si è spostato verso la zona che sovrasta il lago e il fumo ha invaso l’hotel Miralago, i villeggianti sono stati fatti evacuare immediamente

email


Leggi anche…




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *