Raggi sfratta la Casa delle Donne? - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Raggi sfratta la Casa delle Donne?

casa-delle-donne-755x515Dopo la sede di Fratelli d’Italia tocca ad un altro simbolo politica romana. La Raggi sfratta la Casa delle donne, a Trastevere
Il Comune di Roma dà un mese di tempo alla Casa Internazionale delle Donne, da 30 anni un centro di elaborazione politica e culturale del femminismo, cuore pulsante dell’associazionismo femminile a Trastevere. Un progetto unico al mondo, ospitato nel palazzo monumentale del Buon Pastore, restaurato dalle giunte Rutelli-Veltroni, laboratori d’arte, centri di assistenza legale, psicologica, antiviolenza, contenitore di spettacoli ed eventi. Tutto per le donne e con le donne. Ci sono 833 mila euro di arretrati, l’assessore Rosalba Castiglione parla di un sollecito, pronta a discutere.
Raccomandata con avviso di pagamento. O paghi (cosa impossibile nei tempi dati) o, in sostanza, te ne vai. Lo stesso stile usato per l’inquilino abusivo, il negozio o l’azienda morosa. Già in altre occasioni la giunta Raggi non sembra aver messo in campo distinzioni di alcun tipo. Ha mandato sfratti alla scuola di musica popolare di Testaccio, si è intestardita sull’asilo multiculturale Celio Azzurro, ha fatto sloggiare da sedi storiche il Pd e la destra.
Il 13 novembre ci sarà un’assemblea delle 40 associazioni ospiti della Casa nella quale saranno discusse le iniziative a difesa del mondo che ruota intorno al Palazzo di Trastevere.

email


Leggi anche…