Maritozzo Day: una giornata dedicata alla specialità romana più golosa - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Maritozzo Day: una giornata dedicata alla specialità romana più golosa

maritozzoday-tavoleromane4Sabato 2 dicembre si celebra uno dei dolci simbolo della tradizione capitolina con il primo “Maritozzo Day”. A partire dalle 10 sarà possibile gustare maritozzi-omaggio in molti quartieri di Roma, mentre sui social si accenderà la condivisione con hashtag #maritozzoday.

Il “Maritozzo Day” è dunque l’opportunità di celebrare uno dei prodotti artigianali più antichi e amati della tradizione gastronomica romana, che sarà offerto dai locali aderenti all’iniziativa, che lo realizzeranno in versione dolce e salata. L’evento è stato ideato da “Tavole Romane”.

Diciamolo, il maritozzo romano trasmette buon umore solo a guardarlo: panciuto, soffice, invitante e sorridente grazie a quell’enorme baffo di ripieno nel mezzo. Di versioni se ne contano tante: tradizionale con panna montata, quaresimale con uvetta e pinoli, contemporaneo in varianti creative o legate al benessere alimentare grazie all’impiego di materie prime di qualità e di prodotti per intolleranze, come quello gluten free. Praticamente mette tutti d’accordo: da chi ama la semplicità delle tradizioni popolari a chi preferisce sperimentare gusti nuovi e gourmet. Come poche altre golosità, riesce ad accompagnare l’intera giornata: dalla colazione energetica, allo spuntino confortevole, alla merenda avvolgente, all’attacco di fame notturno. Non ha eguali insomma.

Una certezza è l’impasto che ruota intorno ad acqua, farina, lievito, zucchero, latte, uova e burro/olio con tanto di personalizzazioni.

E sull’origine del nome “maritozzo” e sui suoi usi, molteplici sono i racconti e le leggende riportati da alcuni tra i più grandi studiosi, artisti e poeti della tradizione romana come Giggi Zanazzo, Adone Finardi e Giuseppe Gioacchino Belli. Secondo alcuni di questi, la dolce pagnotta, in tempi antichi, veniva data in dono alla fidanzata il primo venerdì di marzo (a volte con all’interno un anello o un oggetto d’oro) da parte del futuro marito, chiamato con vezzeggiativo burlesco “maritozzo”: Secondo altri, era preparata a forma di cuore e donata dalle ragazze in età da marito al più bel giovane del paese che avrebbe scelto in sposa l’artefice del più buono. E il “Maritozzo Day” sarà l’occasione per ripassarli tutti.

Come partecipare al “Maritozzo Day”? I locali che aderiscono alla maratona del sapore offriranno le proprie creazioni a tutti coloro che mostreranno il coupon gratuito, già disponibile ai link sotto. Ogni persona potrà approfittare di un coupon per ciascun locale, così da lanciarsi in una vera e propria “maratona del maritozzo” in giro per la città. La distribuzione dei maritozzi in omaggio partirà tendenzialmente dalle 10, fino a esaurimento scorte previste per l’evento. L’orario di dettaglio è specificato, locale per locale, su ciascun coupon. Per ora gli artigiani che aderiscono all’iniziativa sono: Andreotti Pasticceria dal 1931 (Ostiense, via Ostiense 54); Attilio Servi Pasticceria presso La Dea Bendata Caffè (Prati-Borgo, Largo di Porta Castello 29); CaféMerenda (Marconi, via Luigi Magrini 6); Doce Doce (Centro Storico, via dei Cappellari 36); Il Maritozzo Rosso Bistrot (Eur, viale Europa 90, spazio Mondadori); Lievito Pizza, Pane (speciale quaresimale – Eur, viale Europa 339); Linari (Testaccio, via Nicola Zabaglia 9); Napoleoni Pasticceria Bar (speciale anche gluten-free – Appio-Latino, via Appia Nuova 592); Nero Vaniglia (Ostiense-Garbatella, Circonvallazione Ostiense 201); Otaleg (Monteverde, viale dei Colli Portuensi 594); Romoli Pasticceria dal 1952 (Quartiere Africano, viale Eritrea 142); Sorelle Giordano (Centocelle, viale Giulio Agricola 129): Ma molti altri artigiani del maritozzo si stanno aggiungendo alla lista.

Per l’elenco completo e per scaricare i coupon sono disponibili i seguenti link: Maritozzo Day sul sito web Tavole Romane ed Evento Facebook

email


Leggi anche…