Roma frena a Genova e De Rossi perde la testa - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Roma frena a Genova e De Rossi perde la testa

roma_genoaLa Roma, dopo 5 successi esterni di fila, si ferma improvvisamente in trasferta e perde di conseguenza terreno dalla vetta. Il 1° pari in questo campionato, 1 a 1 a Marassi contro il Genoa, è deludente per la prestazione, sciatta e fiacca nel primo tempo. Ma sul risultato, però, incide l’espulsione di De Rossi che, sull 1 a 0 per i giallorossi, ha colpito con uno schiaffo Lapadula in area. Var, rosso, rigore e vittoria buttata. Il turnover, 5 cambi dopo Madrid, stavolta non ha pagato. Di Francesco, dopo il primo tempo senza ritmo e chance, ha però aggiustato in corsa la Roma: dentro Defrel per Perotti. La mossa ha subito funzionato: cross di Florenzi e gol di El Shaarawy. Così il match è diventato più facile da gestire, anche per il Genoa ha dovuto rinunciare al suo atteggiamento prudente, cercando il pari. Che, però, Ballardini ha avuto in omaggio da De Rossi. Incomprensibile il gesto del capitano, su corner tra l’altro respinto. Lapadula ha fatto centro su rigore ma i giallorossi in inferiorità numerica, con Nainggolan sulla fascia sinistra nel 4-4-1, sono riusciti comunque a essere più pericolosi che nella prima parte. Strootman ha colpito la traversa su invito di Kolarov.

Lapadula, in contropiede, ha avuto occasioni da rete per la vittoria. Schich, entrato prima del recupero per Nainggolan, si presenta bene. Defrel, al fotofinish, non è invece riuscito a far centro, ma in quell’azione Fazio è stato fermato da Spolli in area. L’abbraccio è però sfuggito a Giacomelli e soprattutto al Var.

email


Leggi anche…