A Roma il forum "Meeting and Incentive, 600 ospiti dal mondo - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

A Roma il forum “Meeting and Incentive, 600 ospiti dal mondo

forum_romaOrganizzare eventi speciali in location uniche, magari aperte per l’occasione solo per pochi intimi. Oppure creare serate aziendali, presentazioni e incontri di lavoro in un hotel di lusso o in luogo esclusivo della citta’. Di questo si occupa il mondo del ‘Meeting and incentive’, un settore che fa girare ogni anno centinaia di milioni di dollari in tutto il mondo e che quest’anno celebrera’ a Roma il Global Forum Site-Mpi, l’incontro piu’ importante a livello globale organizzato dalle due associazioni piu’ influenti nel mondo la Site e la Mpi. L’evento si terra’ per la prima volta in Italia dal 12 al 14 gennaio a Roma all’hotel Cavalieri Walford Astoria, dove si incontreranno oltre 600 invitati provenienti da 48 Paesi del mondo, con la delegazione maggiore in arrivo dagli Stati Uniti, in rappresentanza delle maggiori agenzie viaggi di settore, delle catene alberghiere, delle grandi aziende e dei fornitori. “Si tratta di un evento estremamente importante per Roma e per l’Italia- spiega all’agenzia Dire la prossima presidente di Site, Annamaria Ruffini- le unicita’ dell’edizione 2018 del forum sono rappresentate dal fatto che per la prima volta si tiene in Italia dopo 45 anni la conferenza mondiale e poi che le due piu’ importanti associazioni di categoria, Site e Mpi, faranno l’incontro insieme. L’apertura della manifestazione e’ affidata ad Alberto Angela, poi seguiranno due giorni di incontri e dibattiti sul tema con sessioni di formazione. Speriamo, gia’ immediatamente dopo, di portare al Paese i primi eventi. Dobbiamo ridare lancio agli eventi in Italia e a Roma che e’ il fanalino di coda in Europa, piazzandosi al settimo od ottavo posto per questo genere di piccoli congressi ed eventi speciali che coinvolgono spesso al massimo qualche decina di persone, non impattano sul traffico ma portano un grande valore economico alla citta’ ospitante”

email