Pasqua d’oro per Roma. Ma che razza di città offriamo? - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Pasqua d’oro per Roma. Ma che razza di città offriamo?

pasqua-roma-low-cost_650x447Feste dorate per Roma, boom di turisti in arrivo per la settimana di Pasqua. Arrivi in aumento del 4,44% rispetto allo scorso anno, con l’incremento del 2,75% di presenza anche per gli hotel. L’Ente bilalterale del Turismo di Roma e del Lazio prevede circa 350mila persone in arrivo (+4,44% rispetto al 2017) e 921mila presenze nella settimana di Pasqua, per una crescita complessiva del +4,60% rispetto alla Pasqua dello scorso anno. Aumenta la domanda anche negli esercizi alberghieri, con 243.000 unità in arrivo e un incremento di +2,75% e le presenze in crescita del +3%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 110.000 con +8,37% e le presenze 321.000 con +7,72%. La domanda, nello stesso periodo, cresce anche nellarea della Città Metropolitana di Roma Capitale . Gli arrivi complessivi (circa 407.000 unità) registrano infatti un incremento di +4,63% e le presenze (circa 1.043.000 unità) registrano una crescita di +4,56% rispetto a Pasqua 2017. Negli esercizi alberghieri gli arrivi sono 273.000 unita’ con un incremento di +3,02% e le presenze 663.000 unità con +3,03%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 134.000 unita’ con +8,06% e le presenze circa 380.000 unita’ con +7,34%. Evviva, battiamo le mani. Tripadvisor colloca, secondo una classifica di gradimento stilata dai visitatori, Roma come terza meta preferita al mondo dietro Londra e Parigi. Complimenti. Entreranno milioni di euro. Ma che razza di città siamo in grado di offrire a queste carovane di turisti? E’ vero che a Roma si torna forse una volta nella vita, ma che “cartolina” riporteranno in patria i visitatori?
Non nascondiamoci dietro un dito, la città non è mai stata così brutta degradata, confusa, i servizi non sono mai stati così approssimativi, le buche, gli alberi che cadono, le strade dissestate, il degrado. Nelle case si fanno le pulizie di Pasqua, è tradizione. La capitale non ha nemmeno provato ad ipotizzare qualcosa del genere. Nonostante il turismo rappresenti una delle maggiori risorse per l’economia della città. Ci sono piani, progetti ambiziosi, Raggi e Zingaretti hanno ricominciato a dialogare dopo mesi di gelo e di dispetti, cambia lo scenario politico nazionale, cambiano gli equilibri. Ma una manutenzione ordinaria della città nessuno sembra in grado di garantirla.

email